Il design delle piccole cose

18 aprile 2013


Esclusivo, elitario, lontano dalla vita quotidiana dei più; costoso, inarrivabile, inaccessibile. Così viene spesso percepito l’oggetto di design, al pari del capo griffato o dell’eccellenza da boutique gastronomica. Una nuova rivoluzionaria puntata di DE.SIGN mira a dimostrare l’esatto contrario, svelando come la creatività possa essere a servizio della collettività; con progetti dall’alto valore sociale, grazie a intuizioni che guardano al bene comune.

Dalla Design Academy di Eindhoven, tra i più prestigiosi spazi internazionali per l’alta formazione fino a Milano, nella sede della fondazione che ricorda l’estro eccezionale di Achille Castiglioni: un viaggio nel tempo e nello spazio, individuando idee e personaggi che hanno saputo – e sanno ancora oggi – pensare in modo trasversale, immaginare soluzioni a portata di chiunque. Come nel caso di Roberto Giolito, “papà” di Fiat 500L e Vice President Design Center di Fiat Group Automobiles EMEA, che racconta l’evoluzione di un modello simbolo dell’industria dell’auto.

C’è l’ecologia tra i capisaldi di Mathieu Lehanneur, ideatore di progetti improntati alla più limpida e ammirevole sostenibilità; Gian Piero Piretto, docente di letteratura e cultura russa, apre invece gli album della memoria evocando le ingenue ma funzionali invenzioni spontanee frutto dell’economia reale di epoca sovietica: quando l’arte di arrangiarsi era arte nel senso letterale del termine.

Costa pochi euro e permette, acquistandola , di sostenere progetti umanitari nei luoghi più poveri del mondo: un prodigio della tecnologia Little Sun, la torcia a energia solare dell’artista islandese Olafur Eliasson; un’intuizione futuribile, come quelle preconizzate da Roberto Vacca: fantascientifico romanziere, ingegnere e matematico, figura che sa immaginare con lucidità il mondo di domani.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close