Il padre del New Look che ha rivoluzionato la moda

27 Luglio 2015

Christian Dior saluta la principessa Margaret, Contessa di Snowdon

La civiltà che difendiamo è un lusso”: l’ha detto Christian Dior. Un’avventura irripetibile quella dello stilista francese, che a oltre cinquant’anni dalla sua prematura scomparsa resta figura determinante per l’evoluzione del gusto e dello stile. Il mito di Dior è una stella che non accenna a offuscarsi: la sua lezione accompagna come un faro i più grandi fashion designer di oggi.

Proprio per comprendere meglio l’universo della moda contemporanea, la puntata di lunedì sera della nuova serie Discovering Fashion ripercorre vita e carriera del leggendario creativo. Marlene Dietrich, Rita Hayworth e Ava Gardner hanno indossato almeno “un Dior” nel corso delle loro apparizioni mondane, eppure gli esordi dello stilista sono costellati di oppositori, a cominciare da coloro che lo accusavano di impiegare il doppio della stoffa normalmente utilizzata per un vestito da donna, in un’epoca – al termine del secondo conflitto mondiale – di razionamento delle risorse.

La Storia gli darà ragione, perché nel 1957 ci saranno oltre 2mila persone, tra cui la Duchessa di Windsor, per assistere ai suoi funerali. E pensare che lui, Christian Dior, a dispetto dell’immaginario ricco e avvenente che ha diffuso con le sue creazioni, era un uomo schivo e riservato… che da giovane non aveva neppure considerato la possibilità di lavorare nell’industria della moda.

Conosceremo meglio Christian Dior – L’uomo oltre il mito nell’omonimo documentario in seconda serata, attraverso le testimonianze vivissime di chi lo ha conosciuto, amato, accompagnato. E di chi ha avuto l’onere e l’onore di raccogliere la sua eredità culturale: dall’amica d’infanzia Suzanne Luling a Pierre Cardin, fino a John Galliano. Che della maison Dior è l’ultima stella.

Attorno alla figura di Dior si muovono in uguale misura artisti e stilisti, amici e compagni di un’avventura che coinvolge ed esalta tutti i gradi possibili del bello. Una parabola che non si esaurisce mai, più forte del tempo. E che ancora oggi affascina e seduce.

Seguite e commentate sui social network la serata grazie all’hashtag #DiorNight.