Il palco: ecco il regno di Freddie Mercury

3 Settembre 2013


Oltre 700 concerti in quindici anni di attività live; per un totale di 26 nazioni toccate. Il successo planetario dei Queen trova riscontro, forse più che nei circa 300milioni di dischi venduti, nelle loro straordinarie performance dal vivo. È entrata nella storia l’ esibizione al Live Aid del 1986; ma ad essere riconosciuto come uno dei loro migliori concerti è quello che il 24 novembre 1981 infiamma Montreal. E che oggi torna in scena su Sky Arte HD.

La magnetica presenza scenica di Freddie Mercury e gli inarrivabili virtuosismi della chitarra di Brian May, il martello ritmico della batteria di Roger Taylor e le raffinate linee di basso disegnate da John Deacon: nel live registrato a Montreal i Queen si esprimono al massimo delle loro possibilità, incantando un pubblico in visibilio. Grazie ad una scaletta che si apre con la trascinante “We will rock you” e si chiude con l’inno “We are the champions”.

La data canadese segna il punto più alto dell’attività live del gruppo, uno dei più importanti raggiunti in carriera. Un appuntamento inserito nel tour promozionale per “The Game”, il primo album della band capace di raggiungere la vetta delle classifiche sia in Gran Bretagna sia negli Stati Uniti: una doppietta che vale come una consacrazione. Un concerto che si tiene esattamente dieci anni prima della tragica e prematura scomparsa di Freddie Mercury.

Dagli esordi nei primissimi anni ’70 fino alla morte di Mercury: al netto delle ultime reunion la parabola creativa dei Queen copre esattamente vent’anni di carriera, segnati dalla scrittura di un numero impressionante di hit, entrate di diritto nella storia del rock. Non è forse un caso se un sondaggio della BBC del 2007 vede i Queen superare Beatles e Rolling Stones nei gusti del pubblico inglese, ottenendo la palma del miglior gruppo britannico di sempre.