Il sogno psichedelico dei Pink Floyd

12 Giugno 2015

Pink Floyd

Hanno portato il rock nello spazio, associando evoluzioni sonore e solide basi blues visionarie; costruendo architetture psichedeliche con le loro partiture , contribuendo – grazie alle leggendarie copertine disegnate da Storm Thorgerson – a lasciare un segno profondo nella cultura di massa del Ventesimo secolo. Protagonista della serata di domenica 14 giugno, su Sky Arte HD, è la band guidata da David Gilmour: vi invitiamo a un’imperdibile Pink Floyd Night, che avrà inizio alle 20:40.

Si parte con Rock Legends, la serie che narra la parabola artistica dei gruppi più importanti di sempre, e che dunque non può esimersi dal dedicare un episodio ai Floyd. A proposito di leggende, a seguire la puntata di Classic Albums svela tutti i segreti di uno dei titoli iconici del gruppo: tutti abbiamo davanti agli occhi il prisma che campeggia sulla cover di The Dark Side of the Moon, tutti abbiamo nelle orecchie il giro di basso di Money e i vocalizzi di Clare Torry in The Great Gig in the Sky. Un capolavoro assoluto, quello messo insieme dai Pink Floyd, che evocano la scrittura e il lancio di un disco tra i più venduti della Storia.

Con The Story of Wish You Were Here ripercorriamo invece la genesi dello storico album del ’75 dedicato all’indimenticabile Sid Barrett, ormai allontanato dal gruppo a causa dei suoi insormontabili problemi con l’abuso di sostanze stupefacenti. La scelta dolorosa e la difficile convivenza con il senso di colpa vengono esorcizzati attraverso la musica, diventando motore per la creazione di un disco di inarrivabile profondità. Nelle parole di Roger Waters, David Gilmour e Nick Mason rivive una delle più intense pagine della storia del rock.

L’omaggio alla band si conclude con A Techicolor Dream, reportage che il regista Stephen Gammond dedica a uno tra gli eventi cult della spumeggiante swinging London. Si torna con la mente al memorabile concerto che nel 1967 ha raccolto fondi per International Times, storico magazine underground: a evocare quella straordinaria avventura le voci dei protagonisti. Su tutti Waters e Mason: head-liner della serata sono proprio i Pink Floyd, protagonisti di uno show che li lancerà nell’Olimpo del rock.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #PinkFloydNight.