In principio fu Firenze. Poi venne la moda

7 novembre 2014


La capitale italiana della moda? Facile: Milano. Dove hanno sede le grandi maison, dove si tiene una delle fashion week più importanti al mondo; dove tra via Montenapoleone e via della Spiga brillano le vetrine di store diventati mecca dello shopping più esclusivo. O forse Roma, dove alla lunga tradizione di rinomati maestri couturier si affianca l’esplosione di giovani e brillanti atelier. E perché non Firenze. Già, Firenze: dove tutto ebbe inizio.

Ultimo episodio per Le Italie della Moda, serie condotta da Angelo Flaccavento e nata grazie alla partnership con il Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine in occasione di Firenze Hometown of Fashion; con il sostegno di ICE – Italian Trade Agency e del Ministero per Sviluppo Economico. Le telecamere di Sky Arte HD si ritrovano in riva all’Arno per raccontare come e dove nacque il made in Italy: e dove sta andando.

È nella Sala Bianca di Palazzo Pitti che nel febbraio del 1951 si tiene quella che a pieno titolo viene considerata la prima sfilata di moda della Storia; è nella città dei Medici che Giovanni Battista Giorgini inventa un format che risulterà il più efficace per facilitare l’incontro tra i creativi e il mercato del fashion. Ed è qui che incontriamo Stefano ricci e Roberto cavalli: due generazioni a confronto, due modi diversi di intendere e condurre il medesimo lavoro.

A seguire eccoci a confronto con due tra i più noti marchi fiorentini, icone di eccellenza note in tutto il mondo. Frida Giannini, direttore artistico di Gucci, ci racconta le nuove sfide di un brand tra i più apprezzati a livello internazionale; Giovanna Ferragamo ci introduce invece la storia affascinante dell’azienda di famiglia. Presentandoci il suo futuro nella persona di Massimiliano Giornetti, giovane designer di sicuro successo.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #ItalieDellaModa

La curiosità – La sfilata alla Sala Bianca fu una vera e propria prima o… una replica? Quella che riconosciamo come la prima sfilata di moda avviene in realtà in seconda battuta, dopo un analogo evento privato organizzato dallo stesso Giorgini a Villa Torrigiani. Il successo inatteso di quell’esperimento fu da apripista per l’epocale evento di Palazzo Pitti.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close