Inseguendo il Barone Rampante. A Palermo

22 maggio 2014


Fantasie reali, che intrecciano il proprio vissuto con la più pura e fervida immaginazione. A tutti capita, leggendo un libro, di confondersi con l’autore; di approfittare di una descrizione fisiognomica appena abbozzata per dare all’eroe il volto di un amico, di ambientare questa o quella scena in un angolo di mondo che ben conosciamo. Magari distante anni luce da dove lo immagina chi scrive. Succede a chiunque, anche a Isabella Ragonese.

L’attrice siciliana è protagonista di una nuova puntata della seconda stagione di Bookshow, la serie che porta i grandi classici della letteratura di ieri e i successi di domani in tv. Grazie alla voce e ai consigli dei grandi del teatro italiano contemporaneo, che ci accolgono nella propria città natale: trasformandola in palcoscenico a cielo aperto, luogo della memoria e della magia. Spazio da scoprire e reinventare.

C’è un albero sul sagrato della Chiesa di Santa Maria dello Spasimo a Palermo. È tra i suoi rami che Isabella, fin da bambina, sogna di veder scorrazzare Cosimo Piovasco di Rondò, Il barone rampante  che Italo Calvino trasforma in un simbolo eterno e universale del più cocciuto spirito di libertà; è all’ombra delle sue foglie che parte un viaggio inedito nel capoluogo siciliano. Città dai mille volti, ricca del proprio stato di metropoli mediterranea, punto dove le culture si incontrano e sposano.

Città che ci viene raccontata in prima persona da Roberto Alajmo, che ha Palermo è nato e vive; che da Palermo trae energia e spunti per la sua scrittura. Ci spostiamo poi un poco fuori dal centro, lontano dalla sua vitalità brulicante, per riparare nella splendida Mondello: è qui, a un passo da una delle spiagge più belle della Sicilia, che prosegue una piccola grande avventura. Quella di Sellerio. Libreria e casa editrice indipendente, artefice del successo di un certo commissario Montalbano.

Commenta con noi la puntata sui social network seguendo l’hashtag #BookShow

La curiosità – Isabella Ragonese è anche un personaggio letterario. È citata ne Il regno animale , libro d’esordio di Francesco Bianconi, cantante dei Baustelle: è lui stesso, nella finzione del romanzo, a presentare l’attrice al protagonista.