La morte del falsario. Mistero Hebborn

12 dicembre 2014


È caduto al suolo all’improvviso, in mezzo alla strada, e non si è più rialzato. Il caotico andirivieni di residenti e turisti che sempre affolla il centro di Roma quasi non ha fatto caso a quello che, sulle prime, sembrava un clochard come tanti, solo vinto da un’ubriacatura potente: la barba lunga, gli abiti dimessi, l’aspetto male in arnese di chi ha fatto a pugni con la vita. E ne è uscito sconfitto. Ma quello che il 10 gennaio 1996 viene soccorso dai paramedici nel cuore della Città Eterna non è un uomo come tutti gli altri.

Carlo Lucarelli affronta con le sue Muse Inquietanti uno tra i casi più scottanti dei tanti che hanno portato il mondo dell’arte nelle pagine di cronaca nera. Come è morto davvero Eric Hebborn, il falsario reo confesso più famoso al mondo, genio assoluto capace di riprodurre con perfezione inaudita opere di mostri sacri come Pontormo e Rubens? Dobbiamo davvero rassegnarci ad archiviare la faccenda come una tragica fatalità? O c’è forse dell’altro?

Fiuto da investigatore e capacità narrativa da giallista di razza, Lucarelli ci tiene incollati allo schermo ricostruendo a ritroso la vita di un personaggio straordinario. Partendo da quella caduta “strana”, che porta Hebborn a battere il capo sul selciato procurandosi una frattura letale: troppo violenta però per non far nascere il legittimo sospetto che l’artista sia stato assassinato. Una pista azzardata? Forse no.

Perché scavando nel passato di Hebborn emergono dettagli che lasciano perplessi, vengono alla luce fatti che prima giacevano in oscure zone d’ombra. Riuscirà Lucarelli a stabilire la verità su questo appassionante cold case ? La risposta lunedì 15 dicembre su Sky Arte HD, ma se non riuscite ad aspettare tanto potete giocare d’anticipo e partecipare, sabato 13, alla proiezione in anteprima esclusiva della puntata nella cornice del Noir In Festival di Courmayeur!

Commenta con noi la puntata sui social network seguendo l’hashtag #MuseInquietanti

La curiosità – Saranno anche falsi… ma d’autore! Dopo essere uscito allo scoperto, Hebborn ha comunque proseguito a vendere i suoi lavori (questa volta firmandoli con il proprio nome!), riscuotendo un grande successo commerciale. Un’asta con oltre duecento suoi disegni, nell’ottobre del 2014, ha visto pezzi raggiungere la quotazione record di tremila sterline, diciotto volte superiore al prezzo di partenza.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close