La radio in tv. Con Ronnie Wood

5 Febbraio 2013


Prendi una tra le migliori chitarre ritmiche della storia del rock. Mettila in uno studio radiofonico, chiama a raccolta le più luminose stelle della musica di oggi e accendi le lampadine rosse che segnano “on air”. Avrai The Ronnie Wood Show: la magia del premiato programma radiofonico ideato e condotto dal membro dei Rolling Stones rivive ora in tv, con un imperdibile calendario di incontri unici.

Wood è uno splendido padrone di casa: mette i suoi ospiti a proprio agio con interviste che sono in realtà chiacchierate a viso aperto; imbraccia la chitarra per jam session che restano negli annali del rock, duettando con autentici mostri sacri; sfornando versioni inedite, immediate e graffianti, di successi senza tempo. Da Paul McCartney fino all’ex Guns’n’Roses Slash: è lungo l’elenco degli amici del Ronnie Wood Show. Partendo da una vera e propria icona dell’hard-rock.

Avvio al fulmicotone per la serie, che apre le proprie porte all’inossidabile Alice Cooper: uno tra i più intriganti “cattivi” del rock, capace di influenzare con il proprio stile aggressivo e provocatorio decine di epigoni. Marilyn Manson in testa. Il tempo sembra non passare mai per Cooper, la cui voce continua a impressionare per potenza e calore; lo stesso vale per le eccezionali doti di Wood, elegante virtuoso della sei corde. L’incontro tra i due scatena energia pura, nel nome del rock più autentico e genuino.

Ecco quel manifesto di disobbedienza e ribellione che è “School’s Out”, ma anche “Feed My Frankenstein”: i maggiori successi di Cooper rivivono in duetti da brivido. Accompagnati da un vero e proprio juke-box di emozioni, che miscela, senza soluzione di continuità, pezzi degli Stones e vecchi blues, svisate jazz e omaggi ai Beach Boys. Ronnie Wood cuce con maestria uno spettacolare racconto sonoro, tessendo i fili della memoria.