La scienza in 3D. Con Richard Attenborough

20 Marzo 2014


È difficile considerarlo come un semplice museo. Si tratta di uno scrigno mai così prezioso, al tempo stesso geloso custode e generoso narratore di storie altrimenti inghiottite dall’oblio; dal fatale e incessante scorrere dell’evoluzione. Implacabile nel suo continuo slancio verso il futuro. Il Museo di Storia Naturale di Londra conserva testimonianze uniche della biodiversità, memoria di specie e varietà oggi in via di estinzione o già irrimediabilmente perdute.

Un’avventura unica e irripetibile quella proposta da Sky Arte HD in contemporanea su Sky 3D, con l’esperienza di immersione nella realtà aumentata resa possibile grazie alle straordinarie tecnologie tridimensionali. Passando insieme Una Notte al Natural History Museum abbiamo la possibilità di ripercorrere i passi di Charles Darwin: lasciandoci affascinare dall’irrefrenabile incredibile potenza della natura.

Ad accompagnarci tra le sale del museo una guida d’eccezione: sir Richard Attenborough, vincitore di due premi Oscar in veste di regista per Gandhi  ma grandissimo protagonista anche dall’altra parte della macchina da presa. Indimenticabile la sua interpretazione del ruolo di John Hammond, il visionario miliardario titolare del Jurassic Park  di Steven Spielberg: è proprio la fascinazione esercitata dal ricordo di questo film a fare dell’attore la figura più indicata per intraprendere questo viaggio.

Un percorso che ci vede seguire le tracce del Dodo, leggendario pennuto delle isole Mauritius estinto nel XVII secolo, e tuffarci negli abissi in cerca dell’elegante balenottera azzurra. Un’esperienza che scatena l’ottovolante del tempo, catapultandoci a milioni di anni di distanza dai giorni nostri: là quando la Terra era popolata da brontosauri e triceratopi, velociraptor e – naturalmente – ferocissimi tirannosauri.

La curiosità – Una passione di lunga data lega Richard Attenborough al mondo dell’arte contemporanea: è dai primi Anni Cinquanta che l’attore collezione ceramiche di Pablo Picasso. Una raccolta importantissima quella che ha saputo creare nel corso del tempo: un centinaio di pezzi sono stati esposti nel 2007 in mostra a Leicester.