La storia del rock, scritta in due album

19 Giugno 2015

U2 In Concerto

Sky Arte HD presenta questa domenica sera una delle band più famose al mondo, tuttora in attività e capace di riempire gli stadi di mezzo mondo, offrendo performance musicali e spettacoli visivi di grandissimo impatto. Gli U2 sono delle leggende viventi del rock, di cui hanno contribuito a scrivere la storia. Due album, in particolare, hanno segnato le sonorità della nostra epoca… e le stesse vite di Bono e compagni: scopriremo come nel corso della nostra U2 Night.

A distanza di una sola settimana dalla sua pubblicazione, nel marzo del 1987, l’album degli U2 The Joshua Tree aveva già venduto 250mila copie solo in Gran Bretagna. Non che negli Stati Uniti il disco sia andato diversamente, visto che per 58 settimane – più di un anno – ha continuato a figurare nella Top 40 della classifica di Billboard. Semplicemente, il mondo non poteva permettersi di ignorare un album così significativo, con una tracklist che contiene singoli del calibro di With Or Without You e I Still Haven’t Found What I’m Looking For.
Ciò che forse non sappiamo ancora, di questo Classic Album, è la sua ideazione da parte della band irlandese, nonché l’impatto che questo successo planetario ha avuto sulla loro carriera: alle 21:10, saranno Bono, The Edge, Adam Clayton e Larry Mullen a raccontarci cosa significhi, diventare improvvisamente delle superstar del rock.

Il racconto da parte della band prosegue in U2: From the Sky Down, documentario incentrato invece sulla realizzazione dell’album Achtung Baby. Il disco che Bono ha definito “il suono di quattro uomini che abbattono The Joshua Tree”, riferendosi alla chiara differenza esistente con l’album uscito nel 1987, è in effetti l’uscita discografica del rinnovamento stilistico per la band. È altrettanto noto che Achtung Baby ha messo a dura prova la coesione interna del gruppo, portando alla luce divergenze di opinione sul tipo di sound da dare all’album.
Quello che non era mai stato raccontato, almeno fino a questo documentario, è come la band sia riuscita a “sconfiggere le spinte gravitazionali verso la scissione” del gruppo, come ha osservato il regista Davis Guggenheim, che continua: “Gli U2 sono riusciti a tener duro e crescere ancora. Il mio film spiega perché ce l’abbiano fatta”.

La serata è anche sui social network: seguite l’hashtag #U2Night e condividete con noi i vostri commenti.


TAG >