La tragicommedia della famiglia contemporanea

16 Giugno 2015

Claudio Bisio, Father and Son

Dalla penna affilata di Michele Serra è scaturito il racconto – beffardo e tenero assieme – che è alla base di Father and Son, lo spettacolo teatrale portato in scena al Piccolo Teatro di Milano di cui stasera scopriremo tutti i retroscena.

Come recita il titolo stesso dell’opera, al centro del lavoro teatrale c’è il rapporto tra padri e figli; una relazione in cui le comunicazioni si sono interrotte, o almeno non risultano più agevoli come un tempo.
Perché, a fare da sfondo a questo legame come a qualsiasi altro, c’è la società spaesata e mutevole dei nostri giorni. Una collettività che discute e pontifica, approfondisce e delibera… per poi scoprirsi inadeguata alla prova dei fatti e anche un po’ ridicola: mentre i padri monologano, i figli si rinchiudono nel loro mondo personalissimo, fatto di felpe portate come una nuova divisa e protesi tecnologiche come unici mezzi di comunicazione con l’esterno.

Father and Son segna non a caso il ritorno sulle scene di Claudio Bisio – nel ruolo del padre, naturalmente, visto che i figli sono inaccessibili: l’interpretazione dell’attore supporta tutte le sfumature dell’opera, che risuona di sottintesi comici ed etici allo stesso tempo. Trasmettendo allo spettatore tutta la complessità della questione, sempre più attuale.