Laura Curino: una… strega a teatro!

3 Marzo 2014


È una delle coppie più celebri della storia del teatro. Legata da un filo rosso sangue, tessuto nella perversione di una follia spaventosa, accecante, segnata dall’allucinato battere di un destino che presenta – inesorabile e inflessibile – il proprio conto. Ma attorno a lei si affolla una ridda di personaggi intensi, ricchissimi nel tratteggio di una introspezione psicologica curata con modernità disarmante. Lord e Lady Macbeth sono caratteri leggendari. Oggi gregari di una rilettura affascinante del classico di William Shakesepare.

La narrazione cambia il proprio asse tradizionale in Shakespeare, streghe, ribelli e altre passioni  , dramma in fase di allestimento su uno dei palcoscenici più importanti d’Italia. Nuovo appuntamento con Sky Arte @ Piccolo, la serie che ci porta dietro le quinte dell’istituzione ideata da Paolo Grassi e resa celebre dal talento di Giorgio Strehler; piattaforma sperimentale che ha forgiato intere generazioni di attori, diventando spazio di respiro internazionale.

Il debutto è previsto per il prossimo mese di aprile: una golosa anteprima, dunque, quella che le telecamere di Sky Arte HD riescono a documentare; seguendo in presa diretta la costruzione di uno spettacolo che rielabora l’immaginario shakespeariano. Dando risalto a quelli che – nelle opere del Bardo – sono solitamente considerati personaggi di accompagnamento, spalla per i grandi eroi tragici che hanno fatto la Storia del teatro moderno.

Voce dunque alle streghe che tormentano Lady Macbeth, spazio in via privilegiata alla loro lucida e cinica visione del tempo e del mondo. Spazio ad una eccezionale Laura Curino, che forte della sua grande esperienza nel teatro di narrazione si fa autrice e interprete di un dramma fuori dagli schemi, tanto rispettoso del testo originale quanto intrigante nel suggerire coni ottici non convenzionali. Eretici e incredibilmente seducenti.

La curiosità – Non è la prima volta che il classico di Shakespeare viene preso a modello per ispirare letture innovative. È capitato nel 2006 con Macbeth – La tragedia dell’ambizione , film con cui Geoffrey Wright trasla la scena dalla Scozia medievale all’Australia contemporanea; traducendo la lotta di potere tra nobili feudatari in una guerra tra bande nelle periferie di Melbourne. Protagonista Sam Worthington, reso celebre dall’Avatar  di James Cameron.