Le grandi voci del Bel Canto

20 Aprile 2015

Maria Callas

Sin dalle sue origini ottocentesche, l’Opera ha avuto le sue star, nè più nè meno di qualsiasi altro genere musicale. Anzi, schiere di appassionati si sono spesso contrapposte in nome delle loro preferenze, pronti a giurare che non c’era voce migliore di questo o quel soprano.
Senza prendere parte alle contese dei più accaniti fan della lirica mondiale, stasera Sky Arte HD vi propone al contrario una Notte del Bel Canto con le più emozionanti voci di tutti i tempi.

Proprio da una rivalità ha inizio la nostra serata. In un’inedita puntata della serie Face to Face, scopriremo la nemesi artistica di Maria Callas, l’italiana Teresa Tebaldi che ha conteso alla cantante greco-statunitense il Teatro Alla Scala di Milano e le maggiori ribalte del mondo intero.
La tigre e la colomba, così possono sintetizzarsi le due primedonne della lirica di metà Novecento. Maria Callas ha avuto l’incredibile pregio di rendere popolare la musica lirica, ma era davvero sua la migliore voce in circolazione? Avremo modo di scoprire, nel corso di questa puntata in prima visione, come le due dive vantassero entrambe indiscutibili punti di forza: la coloratura e l’interpretazione teatrale per la Callas, la purezza delle note più acute e la potenza del registro basso nel caso della Tebaldi. A spiegarci meglio queste e altre differenze, tra le leggendarie personalità delle due soprano, un cast eccezionale di profondi conoscitori della lirica: dal direttore Riccardo Muti, che è stato anche un caro amico di Teresa Tibaldi, alle cantanti Diana Damrau e Patricia Petitbon.

Non poteva mancare, nella Notte del Bel Canto, un altro artista italiano che è entrato nella leggenda della lirica internazionale. Parliamo naturalmente di Luciano Pavarotti, la cui vita è ripercorsa in un documentario incredibile, girato in occasione della tournée internazionale che nel 2003 ha visto il cantante emiliano esibirsi nei maggiori teatri del mondo. Un viaggio che diventa occasione per raccontare e raccontarsi, svelando i lati meno conosciuti del proprio carattere.
La voce di Pavarotti si alterna a quella dei tanti amici artisti che ne hanno applaudito i trionfi e che hanno pianto la sua scomparsa. Si passa da Bono, leader degli U2,e si arriva a Michael Caine, Dustin Hoffman e Lionel Ritchie.

La nostra serata all’Opera si chiude con un approfondimento Extra Art tutto incentrato sulla diva per eccellenza. Proprio lei, Maria Callas, è l’artista che riscopriremo facendo tappa… negli Abbey Road Studios di Londra, mecca del rock eternata nel nome dei Beatles: è qui che procede il certosino lavoro di rimasterizzazione delle incisioni della soprano, ripulite dalla patina del tempo e restituite al loro antico, squillante e ammaliante splendore. L’occasione è propizia per un ricordo della diva, scritto grazie ai ricordi di chi le è stata vicino nei momenti del trionfo e in quelli più difficili: partendo da Giovanna Lomazzi, amica di una vita e confidente, spalla su cui piangere nei non rari momenti di difficoltà e sua prima sostenitrice.

Commentate anche voi la serata sui social network grazie all’hashtag #NotteBelCanto.