Litfiba. Il futuro è rock

28 Luglio 2015

Litfiba

Esistono band capaci di cavalcare l’onda del successo rimanendo fedeli al proprio stile, assecondando lo scorrere del tempo e reagendo agli stimoli del presente. Lo sanno bene Piero Pelù e Federico “Ghigo” Renzulli, cuore pulsante dei Litfiba e protagonisti dell’emozionante documentario in onda mercoledì sera su Sky Arte HD, in prima visione.

Non siamo delle rockstar – realizzato in collaborazione con Ballandi / Multimedia – è la storia di un gruppo che non ha mai smesso di rinnovarsi, senza alcun timore delle conseguenze.
Nati negli anni Ottanta a Firenze, nel bel mezzo di una complessa rivoluzione musicale – fatta di un’alternanza scomposta tra retaggi punk, influenze rock anni Settanta e influssi new wave – i Litfiba scalano la vetta degli anni Novanta con tutta la grinta di chi vuole lasciare la propria impronta, all’insegna di un rock più definito.

Risale proprio a quei momenti cruciali la tetralogia discografica dedicata ai quattro elementi naturali, pubblicata tra il 1990 e il 1997 e divenuta in men che non si dica il manifesto della cultura musicale della band.
In occasione del nuovo tour italiano, già sold out in molte date, Piero Pelù e Ghino riavvolgeranno il filo della loro storia attraverso i fondamentali anni Novanta, confermandosi ancora una volta interpreti di sonorità al confine tra ispirazione classica e input contemporanei.

In un viaggio ideale alla scoperta dei luoghi che hanno accompagnato l’ascesa dei Litfiba, i due storici fondatori della band traghetteranno il pubblico nel loro recente passato, quando la radio trasmetteva senza sosta brani divenuti leggendari – come Regina di cuori, Fata Morgana e Spirito – e tutt’intorno si celebrava la sottile speranza nel cambiamento con l’epoca di Mani pulite. La stessa voglia di rinnovarsi pare non aver abbandonato i Litfiba, che non smettono di cavalcare il presente verso un futuro ancora da scrivere.