Maestri del restauro, un Leonardo rinnovato

30 Ottobre 2012


Quindici mesi di lavoro per un investimento quantificato in 200.000 euro; l’intervento di un pool di esperti di caratura internazionale, al lavoro su un’opera firmata dal più grande genio del Rinascimento. Il racconto di un’esperienza unica e irripetibile, nella quale immergersi in prima persona e in esclusiva grazie alle telecamere di Sky Arte HD: Leonardo – Il restauro del secolo entra negli angoli più segreti del Louvre. Per un’avventura indimenticabile.

La “Sant’Anna, la Vergine ed il Bambino” di Leonardo da Vinci torna all’antico splendore dopo oltre un anno di lavoro incessante; tornano a splendere gli azzurri lapislazzuli del manto della Vergine, torna alla luce immaginata dal suo autore la spettacolare quinta architettonica, cornice naturale che vale tanto quanto una firma in calce. Un’opera capitale per ricostruire il catalogo di Leonardo, una tavola che – al pari della “Gioconda” – lo ha impegnato negli ultimi anni della sua attività.

Lo straordinario documento raccolto da Sky Arte HD testimonia in modo chiaro e netto tutte le difficoltà di intervenire su un pezzo di così grande importanza, con i dubbi e anche le polemiche sollevate da chi ha temuto che i necessari e improrogabili lavori di recupero avrebbero finito per cancellare il celeberrimo sfumato leonardesco. Timori fugati da un’azione certosina, capace di entrare in piena empatia con l’opera.

Un successo tutto italiano, condotto per mano da Cinzia Pasquali, accreditata come uno tra i restauratori più abili su piazza; e che ha visto coinvolte professionalità in arrivo dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e dal Polo Museale di Venezia, impegnate nelle complesse e delicatissime fasi di pulitura di una pellicola pittorica annerita dal peso degli anni. Una vittoria del made in Italy, sostenuta dal gruppo Ferragamo.