Marche. Tra Leopardi e Marcoré

10 Giugno 2014


Il bello dell’Italia? La sua sterminata ricchezza, la possibilità di scovare inattesi angoli di meraviglia e suggestione anche nei luoghi più inattesi. Non è certo tra le rotte più battute dal turismo internazionale Porto Sant’Elpidio, condizione che libera la città marchigiana dai rischi del caos, della crisi di identità. E ne fa un’isola felice, punto di riferimento per un territorio dal fascino generoso, tutto da scoprire. Insieme a Neri Marcoré.

L’attore ci accompagna per mano nella sua terra di origine, e dà vita a una nuova puntata di Bookshow: torna, con la sua seconda stagione, la serie che riporta la grande letteratura di ieri e di oggi sul piccolo schermo. Chiedendo a lettori d’eccezione di condividere i propri titoli del cuore, sfogliando insieme pagine e sogni nei luoghi che più amano. Là dove possono dire di sentirsi veramente, inconfutabilmente, a casa.

Neri Marcoré sceglie per noi tre romanzi eclettici e stravaganti, stupenda fotografia di una nuova strada intrapresa dalla letteratura italiana. Si passa così dalle irresistibili ironie di Marco Presta, voce del mitico programma Rai Il ruggito del coniglio , alla Palermo agrodolce di Davide Enia, al debutto come romanziere dopo tante sceneggiature di successo. Per arrivare alla freschezza e al senso del ritmo di Fabio Stassi, dotato di una penna dalle nuance squisitamente sudamericane.

Il nostro viaggio nelle Marche, terra da leggere, prosegue a Fermo: eccoci al cospetto di Angelo Ferracuto, tra i romanzieri italiani più interessanti in attività; e poi ancora nei locali della libreria Ferlinghetti, punto dove raccogliere pace e buoni consigli. Impensabile muoversi in questa zona senza celebrare un padre della nostra letteratura: da Fermo a Recanati il passo è breve. Grande l’emozione di entrare nella biblioteca che fu di Giacomo Leopardi.

Commenta con noi la puntata sui social network usando l’hashtag #Bookshow

La curiosità – Il legame di Neri Marcoré con la propria terra è vivo e vitale. L’attore presiede la Fondazione Marche Cinema Multimedia, ente che si occupa di valorizzare la cultura del territorio: tra i progetti in corso di realizzazione un biopic su Giacomo leopardi, diretto da Mario Martone e interpretato da Elio Germano.