Un ultimo tango, Marlon

29 Maggio 2015

Portrait Of Marlon Brando

Uno “spartiacque” nella storia della settima arte, come l’ha definito Martin Scorsese, perché nel cinema “c’è il prima di Brando e c’è il dopo Brando”. Di certo, prima di lui Hollywood non aveva – e non ha ancora trovato – una figura allo stesso tempo carismatica e tenebrosa come quella di Marlon Brando. Oltre a essersi guadagnato il titolo di Re degli Attori, grazie alla sua magistrale interpretazione di alcuni ruoli iconici è diventato lui stesso un simbolo di riferimento, per un’intera generazione di giovani.

Il sabato sera dedicato da Sky Arte HD al grande attore comincia con un documentario in prima visione, Marlon Brando – La Leggenda. Ripercorriamo infatti vita e carriera dell’interprete americano, a partire da quell’estate del 1943 in cui giunge a New York appena diciannovenne. Aveva qualche dollaro in tasca, era vestito in jeans e maglietta, eppure qualcosa lo rendeva diverso da qualunque altro ragazzo squattrinato in giro per la Grande Mela: Marlon Brando aveva un sogno, quello di diventare il più grande attore al mondo. Ci riuscirà nell’arco di appena 10 anni, durante i quali ha già modo di salire alla ribalta internazionale per film come Un tram che si chiama Desiderio, Il selvaggio e Fronte del porto.

Cosa farà Marlon Brando, una volta raggiunto il successo? Sarà la puntata di Vite da Star a raccontarcelo. Di certo, da un attore dalla personalità così “spiccata” ci si può forse aspettare che si goda la fama in tutta serenità? In attesa della nostra Marlon Brando Night, vi basti solo sapere che rifiutò di ritirare il suo secondo Oscar – vinto per Il padrino – in segno di solidarietà nei confronti dei nativi americani, secondo l’attore discriminati dalla stessa Hollywood.

Seguite e commentate sui social network la speciale programmazione, grazie all’hashtag #MarlonBrandoNight.