Monty Phyton (per lo più) dal vivo!

25 dicembre 2014


L’ultimo loro progetto risale al 1983 ed è giustamente considerato, per il successo ottenuto da parte di critica e pubblico, come il punto più alto di una lunga e fortunata carriera condotta in team. È con Il senso della vita  che i Monty Python entrano nella leggenda, ottenendo il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes, prima di sciogliersi e intraprendere percorsi diversi. Salvo, ora, tornare sui propri passi e ripresentarsi – a trent’anni dall’ultima volta – nuovamente insieme.

Ha battuto ogni record la prevendita dell’attesissimo Monty Python Live (Mostly), in scena l’estate scorsa alla O2 Arena di Londra: i ventimila posti disponibili per la premiere sono stati spazzati via dopo soli 43 secondi dall’apertura dei botteghini; sorte analoga per i biglietti per le nove successive repliche. Non c’è limite di pubblico, invece, per lo show trasmesso in esclusiva su Sky Arte HD!

Le lancette dell’orologio tornano indietro agli anni ruggenti del Flying Circus , irriverente sintesi tra cabaret e raffinatissimo humour nero che ha rivoluzionato sul finire dei sixties  il modo di fare televisione. Introducendo situazioni, cliché, linguaggi e strategie narrative che hanno lasciato un segno indelebile nella cultura popolare; come dimostra l’affetto e l’attesa che i fan, di ieri e di oggi, tributano alla reunion.

Unico assente Graham Chapman, scomparso prematuramente nel 1989: per il resto la formazione è quella tradizionale, con Terry Jones e Terry Gilliam, Michael Palin, Eric Idle e John Cleese. È proprio sulla scomparsa dell’amico e compagno di avventure che si concentra l’humour nero di un gruppo che sceglie, come sottotitolo dello show, un cinico “fuori uno, ne restano cinque!” . basta questo per dare la misura del mood di uno spettacolo travolgente: politicamente scorretto, esagerato, travolgente. Semplicemente esilarante.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #MontyPython

La curiosità – “Alla fine del mio… calzino” ?!? Anche i Monty Python hanno dovuto afforntare gli strali dei benpensanti: i genitori dei bambini che partecipano, nel film Il senso della vita  alla canzone Every Sperm Is Sacred  hanno chiesto e ottenuto di modificare il testo del brano per non urtare i propri figli, costringendo il gruppo a doppiare il brano in un secondo momento per reintrodurre le volgarità epurate! Da qui la sostituzione, in una strofa, tra sock  e…


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close