Mozart In The Jungle, il gran finale

10 Agosto 2015

Mozart in the Jungle serie tv

Si avvia alle note conclusive la prima stagione dell’eccezionale serie televisiva prodotta da Amazon e trasmessa in Italia in prima visione assoluta da Sky Arte HD, in simulcast con Sky Atlantic e Sky Uno. La seconda serata di domani sarà all’insegna del grandioso finale di stagione di Mozart In The Jungle, intrigante affresco dello spregiudicato dietro le quinte della New York Philamornic Orchestra, raccontata in chiave fiction.

Ideata dal regista Roman Coppola e dall’attore Jason Schwarzman, la serie si è ispirata al romanzo dell’oboista Blair Tindall – intitolato proprio Mozart In The Jungle: Sex, Drugs and Classical Music, pubblicato nel 2005: una sorta di autobiografia degli anni newyorkesi dell’autrice, all’ombra del carismatico violinista e direttore d’orchestra Rodrigo.

È stata proprio un’affascinante alter ego della Tindall – Hailey, la protagonista della versione televisiva – a guidarci nei torbidi meandri dell’elitaria scena musicale della Grande Mela, tra personaggi al limite della vanità, immani sacrifici, grande maestria e colpi di scena mozzafiato.
Giovane oboista, Hailey – interpretata dalla splendida Lola Kirke – desidera fermamente accedere alla prestigiosa orchestra newyorkese. E ci riuscirà, non senza essersi misurata con una serie di prove, emotive e professionali.

Nel corso della stagione, la giovane musicista ha dovuto fare i conti con l’incredibile personalità di Rodrigo, l’umorale direttore d’orchestra, enfant terrible della musica classica. Impersonato dall’enigmatico Gabriel Garcia Bernal, il geniale musicista ha scombussolato gli equilibri dell’intera orchestra, mettendo in crisi la presidentessa Gloria e il maestro veterano Thomas – interpretato dal leggendario Malcolm McDowell. Tra eccessi, relazioni segrete, esercizi estenuanti e ambizione sfrenata, anche Hailey è stata travolta dal turbine di un’esperienza incredibile. Riuscirà a non perdersi d’animo e a lottare per il proprio sogno? Pare che tutto dipenda da Rodrigo… Una ragione in più per non perdere l’emozionante finale.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #MozartInTheJungle.