Nella culla del Rinascimento italiano

16 Luglio 2015


Prima di lanciarsi in una nuova avventura, dove ci si ferma un attimo per fare il punto della situazione? Nel territorio italiano e non soltanto, spesso e volentieri l’inizio di un viaggio coincide con un casello o un’area di servizio dell’autostrada. Proprio da un’area di servizio – una diversa, e specifica, per ogni puntata – ha inizio ciascun episodio della nuova produzione Sei in un Paese Meraviglioso, firmata da Autostrade per l’Italia in collaborazione con Sky Arte HD e Ballandi/Arts.

Questa settimana, gli spettatori si daranno appuntamento all’uscita di Pistoia, per intraprendere un doppio viaggio nella magnifica Toscana. Subito ci immergeremo nella città… e lo faremo letteralmente, perché Pistoia vanta un incredibile museo sotterraneo: un percorso ipogeo lungo un sito archeologico che ci permette di seguire fase dopo fase tutta la storia del comune toscano.

Una volta riemersi, ci attenderà un’altra sorpresa. Il Museo di Pistoia Sotterranea si trova infatti al di sotto di un antico ospedale, uno dei pochi al mondo che dalla sua fondazione (nel 1227) non ha mai smesso un solo giorno di essere operativo. Ad accoglierci presso l’Ospedale del Ceppo troveremo le bellissime decorazioni ceramiche dei fratelli Della Robbia, che allietano l’istruttiva esposizione degli antichi strumenti chirurgici perfettamente conservati.

Da Pistoia, ci muoveremo poi verso la seconda tappa del nostro itinerario in Toscana. Saremo in buona compagnia, perché il campione del mondo Giancarlo Antognoni – calciatore simbolo della Fiorentina – ci porterà alla scoperta del piccolo borgo di Impruneta e dei bellissimi colli del Chianti, un’oasi di pace a due passi da Firenze.