La nuova frontiera del folk

25 luglio 2014


Camicia di flanella, barba, chitarra acustica: questa la divisa della nuova generazione di folksinger che impazza nelle charts di tutto il mondo. Passando con disinvoltura da sonorità più pop a quelle rock, purché accomunate dal prefisso “indie”, etichetta che racconta di un circuito lontano dalle grandi major, dove al di là dello show-business batte ancora il cuore autentico della musica. Materia perfetta per una nuova puntata di From the basement.

Appuntamento nello scantinato di Nigel Godrich, producer dei Radiohead, architetto di un’intima sala prove dove accogliere i più importanti nomi della scena internazionale. Invitati ad esibirsi senza altro pubblico che non sia una telecamera, ricreando le atmosfere, le suggestioni e le emozioni vissute dagli artisti all’inizio della propria carriera. Liberando un’energia genuina e irresistibile.

Ad aprire le danze i The Shins, gruppo profondamente legato alla grande tradizione del folk americano: che rivede e rilegge con freschezza e assoluta originalità. La band scalda il palco per una regina assoluta della musica d’autore a stelle e strisce: Aimee Mann, forte di una carriera trentennale, voce che tocca le corde dell’anima grazie ad un timbro unico e a un inarrivabile senso per la melodia.

Il ruolo di batterista nei Fleet Foxes gli sta decisamente stretto: troppo versatile il talento di Joshua Tillman per restare confinato esclusivamente dietro piatti e rullante. Polistrumentista, cantante, poeta: imbracciata la chitarra eccolo indossare la maschera del moniker Father John Misty e incantare con un cantautorato di eterea magia. Come dimostrano le canzoni estratte dal suo primo album solista, l’apprezzatissimo Fear Fun .

La curiosità – Quella band l’abbiamo già vista! I The Shins partecipano ad un episodio della quarta stagione della fortunata serie Una mamma per amica : sono loro in carne ed ossa a suonare il proprio singolo So Says I  dal palco di un locale di Miami.