Sul palco con il Komandante Vasco

11 luglio 2014


Sostenere un concerto in un grande stadio? Non è troppo diverso dall’affrontare una partita di calcio! Ci vuole preparazione, sia a livello fisico – atletico, viene da dire – sia mentale, è richiesta grandissima concentrazione e un affiatamento totale con i propri compagni di squadra. O di band. Come ci spiega nel corso di una intervista esclusiva il fuoriclasse del rock italiano: naturalmente Vasco Rossi.

Nuova puntata per Ogni Volta Vasco, la serie che vede il rocker di Zocca raccontare senza filtri la sua visione della musica e dunque della vita, condividendo pensieri e parole, emozioni e suggestioni di una carriera unica e inimitabile. In questo episodio l’attenzione si concentra proprio sulla dimensione live, prendendo in prestito il nome del memorabile disco che nel 1990 ha raccolto le performance del primo trionfale tour del Blasco negli stai d’Italia: Fronte del palco .

Una perfetta macchina da intrattenimento quella oliata, minuto per minuto, dal rocker ed al suo staff; con un lavoro certosino che non lascia nulla al caso. Vasco prepara meticolosamente ogni dettaglio, partendo dal suo stato di forma e arrivando alla definizione di una scaletta calibrata in modo da strabiliare i fan, ogni volta come se fosse la prima. La palla passa poi a chi lavora nell’ombra, e da anni è spalla che offre al campione assist preziosi.

Parola a Guido Elmi, da oltre trent’anni produttore di Vasco, amico e confidente prima che strettissimo collaboratore; memoria storica dei successi della star, figura insostituibile quando si tratta di mettere in piedi una nuova avventura. E poi a Diego Spagnoli, il tecnico di palcoscenico che costruisce, in senso letterale, ogni show. E che ci accompagna, in esclusiva, dietro le quinte del faraonico palco che ha incantato lo stadio di San Siro in occasione dell’ultimo Live Kom 2014 .

La curiosità – Diego Spagnoli ci ha messo anche la faccia, o meglio… la voce! È sua quella che prima dell’attacco di Muoviti! , brano che apre il live registrato in Fronte del palco , grida “il cielo lasciamolo ai passeri, noi stiamo con i piedi per terra!”. Un invito diventato simbolico per tutti i fan di Vasco.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close