Pink Floyd. Ieri, oggi, domani

21 novembre 2014


Il loro grande ritorno sulla scena della musica internazionale ha scatenato l’entusiasmo e l’affetto dei fan, che aspettavano un evento del genere da oltre vent’anni. E stavano ormai per perdere la speranza. L’uscita di The Endless River , album in studio dei Pink Floyd che riprende il filo interrotto con l’ultima nota di The Division Bell , pubblicato nell’ormai lontanissimo 1993, offre un’occasione imperdibile per guardare al percorso di una delle band più importanti di sempre.

Sky Arte HD dedica al gruppo un’intera serata, con tre speciali che puntano l’attenzione sull’ultimo attesissimo disco e sulle loro pietre miliari, capolavori assoluti scritti a caratteri indelebili nella storia del rock. Sono gli stessi membri superstiti della band, il batterista Nick Mason ne ovviamente l’istrionico David Gilmour ad accompagnarci per mano in uno straordinario viaggio a ritroso nel tempo.

Si parte con la puntata di Rock Legends che evoca l’intero tragitto percorso da Gilmpour e soci; per poi arrivare a Pink Floyd – Il ritorno, chiacchierata con cui la band spiega la genesi di The Endless River , concept album costruito come testamento artistico del compianto Rick Wright. I brani del disco prendono spunto dai materiali inediti composti vent’anni fa dal tastierista del gruppo, recentemente scomparso: gli allora compagni di strada, oggi, rielaborano quegli straordinari frammenti in forma di poetica elegia musicale in nome dell’amico di sempre.

A seguire riportiamo indietro le lancette del tempo di quarant’anni, entrando nelle atmosfere di The Dark Side Of The Moon: un album leggendario, accompagnato dalla iconica veste grafica disegnata da Storm Thorgerson e diventata in breve un simbolo degli Anni Settanta. Gilmour ci svela come nacquero quei brani entrati nella storia, quali furono le emozioni e le suggestioni provate in sala d’incisione.

Commenta con noi la serata sui social media seguendo l’hashtag #PinkFloydNight

La curiosità – Una colonna sonora per Il Mago di Oz ? Fantasiosa ma affascinante la teoria – smentita dai diretti interessati – che vorrebbe The Dark Side Of The Moon  composto come ideale accompagnamento musicale al celebre film del 1939. Ascoltando l’album in sincrono con il film ci sarebbero passaggi in cui gli attori compiono azioni identitche a quelle suggerite nelle diverse canzoni.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close