L’arte omaggia Giovanni Testori

8 Novembre 2016


Scrittore e drammaturgo fra i più celebri del panorama contemporaneo italiano, il protagonista dello speciale approfondimento Bagni Misteriosi e Giovanni Testori, in onda giovedì 10 novembre su Sky Arte HD, ha saputo imporsi grazie a uno stile unico, capace di affrontare i tanti tabù dell’epoca attuale con un linguaggio che mescola dialetto lombardo e termini derivati dal vocabolario inglese e francese.

Scomparso nel 1993, a lui è intitolata la nuova Sala dei Bagni Misteriosi di Milano – l’ex Centro Balneare Caimi, portato a nuova vita grazie a un profondo intervento di restauro – collegati al Teatro Franco Parenti. Otto artisti, che in vari modi sono entrati in relazione con Giovanni Testori, hanno accolto l’invito di Andrée Ruth Shammah, direttore del teatro meneghino, a riportare in vita lo storico ambiente.

Il documentario in onda giovedì seguirà gli interventi di Velasco Vitali, Giovanni Frangi, Marco Cingolani, Massimo Kaufmann, Alessandro Verdi, Paolo Iacchetti, Angelo Barone e Luca Pignatelli sulle colonne della sala, evocando il legame fra Testori e il Teatro Franco Parenti, dove, negli anni Settanta, il drammaturgo mise in scena per la prima volta la storica Trilogia composta da Ambleto, Macbetto ed Edipus.