Le conseguenze dell’Antropocene

11 Gennaio 2021

Antropocene

Porta la firma di Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky il film documentario Antropocene – L’epoca umana, in onda su Sky Arte lunedì 11 gennaio. Una riflessione sull’epoca attuale, dominata dalla presenza e dalle azioni dell’uomo, esito di un lavoro cinematografico durato quattro anni.

Terzo capitolo di una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), la pellicola segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati che, dopo quasi dieci anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l’epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all’epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.

Dalle pareti di cemento in Cina, che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, dalle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi alle fiere di metallo nella città di Norilsk, fino ai surreali stagni di evaporazione del litio nel deserto di Atacama, i cineasti hanno attraversato il globo per documentare il dominio dell’uomo sul pianeta.

All’incrocio tra arte e scienza, Antropocene – L’epoca umana testimonia, attraverso l’esperienza e non la didattica, un momento critico nella storia geologica, sottolineando le conseguenze a breve e lungo termine dell’impatto umano sull’ecosistema terrestre.