Tutta la storia di Ligabue

9 Settembre 2016

Luciano Ligabue

Cosa si prova a diventare uno dei protagonisti della musica italiana? Come si diventa una rockstar internazionale? Luciano Ligabue ha non solo il talento, ma anche una carriera così articolata da diventare fautore di un emozionante racconto. Sarà dedicato proprio all’incredibile storia del rocker italiano l’intenso approfondimento Liga Sky Arte, in onda domenica 11 settembre su Sky Arte HD.

Nel corso di Ligastory Capitolo III – Campovolo 2015, rivivremo una performance memorabile, che ha regalato al pubblico il meglio della produzione musicale di Ligabue. Avremo anche modo di assistere al lungo processo di “composizione” del concerto, tra i più intensi fra quelli portati in scena dal cantante. Ne era ben cosciente lo stesso rocker, che a tal proposito ha spiegato cosa significhi affrontare un evento simile: “Non puoi permetterti di essere scollegato anche un solo secondo, hai 150mila persone davanti che sentono anche il tuo respiro”.

Nel corso del dettagliato documentario Ligastory Capitolo I – Ligabue, il rocker di Correggio ripercorrerà personalmente la genesi del suo album d’esordio, Ligabue del 1990. Ci svelerà l’alchimia degli 11 brani che hanno lanciato Liga nel firmamento della musica italiana.

La serata si concluderà con Ligastory Capitolo II – Buon Compleanno Elvis. È il 1995 e, con il contributo di un giovane produttore artistico, Fabrizio Barbacci, Ligabue registra all’Esagono un album memorabile, con oltre un milione e mezzo di copie vendute. Nasce così Buon Compleanno Elvis, di cui ascolteremo i nastri originali a 48 tracce, riaperti in studio per l’occasione proprio insieme a Barbacci. Ai suoni di allora faranno da controcanto le note eseguite in studio dai membri della band originale, che, nel corso del terzo capitolo, ci racconteranno quei giorni memorabili, intonando alcuni degli accordi ormai entrati a pieno titolo nella storia della musica italiana.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #LigaSkyArte.