L’anima ribelle della musica

10 Febbraio 2016

The Clash

Le loro voci e le loro melodie hanno guidato intere generazioni verso la conquista di libertà non negoziabili e di un’identità da opporre a periodi storici decisamente complessi. Vere e proprie icone non soltanto musicali ma anche politiche, i protagonisti di Revolution Rock – in onda venerdì 12 febbraio su Sky Arte HD – hanno contribuito a scrivere la storia sociale del secolo scorso.

L’appassionante serata prenderà il via con Fela Kuti – Il potere della musica, il docu-film in prima visione diretto dal Premio Oscar Alex Gibney. La pellicola racconta vita, carriera musicale, ruolo politico e culturale del nigeriano Fela Kuti, musicista rivoluzionario e attivista dei diritti umani. Noto per il suo impegno civile, il suo stile di vita anticonvenzionale e il suo coraggio, Fela è stato uno degli artisti più controversi di sempre. Inventore di un nuovo movimento musicale, l’afrobeat, Fela ha saputo usare ritmi e suoni trascinanti per esprimere le sue opinioni politiche. Scagliandosi contro il governo dittatoriale nigeriano degli anni Settanta e Ottanta, contribuì a un radicale cambiamento democratico in Nigeria, promuovendo la politica panafricana in tutto il mondo. Il potente messaggio di Fela, scomparso nel 1997, guida ancora oggi i popoli che lottano per la propria libertà.

La serata all’insegna della ribellione proseguirà  con un’altra voce “fuori dal coro”, divenuta un punto di riferimento per l’epoca storica che ha fatto da sfondo alla sua celebre esistenza. USA vs John Lennon è la ricostruzione per immagini, firmata da David Leaf e John Scheinfeld, della lunga e difficile battaglia che ha visto Lennon confrontarsi duramente con l’establishment americano. Esclusivi filmati d’epoca e interviste ai testimoni contribuiranno a delineare il progressivo impegno dell’artista come sostenitore del pacifismo durante la Guerra del Vietnam, dalle prime battaglie fino ai leggendari Bed-in. Una sfida al Sistema senza esclusione di colpi, condotta da Lennon nonostante le avversità.

Un repentino spostamento geografico dagli Stati Uniti all’Inghilterra ci porterà al cospetto di uno dei gruppi musicali più conosciuti al mondo. Clash – Ascesa e caduta ripercorrerà la storia della band capitanata da Joe Strummer, vero e proprio punto di riferimento per l’inquieta generazione londinese degli anni Settanta. L’avvincente documentario farà luce sul progressivo allontanamento dei Clash dalle vette del successo, che li aveva resi una leggenda della musica internazionale. I Clash hanno appena pubblicato il quinto album, quando il batterista Nicky ‘Topper’ Headon viene allontanato a causa della sua tossicodipendenza, lasciando così gli altri componenti a fronteggiarsi, alla ricerca di un nuovo equilibrio che stenta a farsi strada. Nel 1982, infatti, anche il chitarrista Mick Jones viene “licenziato” dai Clash, per motivi tuttora inspiegabili. Tempo due anni e la band si riforma, grazie all’ingresso di nuovi componenti: Joe Strummer riuscirà a condurre nuovamente il suo gruppo al vertice della scena musicale?

Commentate sui social network la speciale serata utilizzando l’hashtag #RevolutionRock.