Josephine Baker, icona femminile

11 aprile 2019

Copyright Murray Korman - photo collection Bryan Hammond

Emblema femminile del secolo scorso, la protagonista del documentario Josephine Baker – Libertà e provocazione, in onda sabato 13 aprile su Sky Arte, fu una straordinaria ballerina, ma anche cantante e attivista afroamericana che conquistò le platee parigine a partire dagli anni Venti.

Nata in Missouri nel 1906, Josephine Baker trascorse la sua infanzia nel terribile clima della segregazione razziale, facendo della lotta per i diritti civili uno degli obiettivi della sua esistenza. Giunta a Parigi all’inizio degli anni Venti, la giovane debuttò sul palcoscenico della Ville Lumière incantando il pubblico con la sua sensualità e ironia e mettendo alla berlina i pregiudizi razziali riservati alla cultura nera.

Il suo impegno in difesa dei diritti umani fu esemplare: rifiutò di esibirsi per pubblici sottoposti alla segregazione e partecipò alla marcia su Washington del 1963 insieme a Martin Luther King, pronunciando un efficace discorso sull’importanza della libertà.