Danza e spiritualità

10 Maggio 2019


Terzo appuntamento, su Sky Arte, con Dance – Perché balliamo, la serie dedicata alla danza in tutte le sue sfumature, condotta dall’acclamato coreografo anglo-bengalese Akram Khan.

Durante l’episodio in onda lunedì 6 maggio, intitolato Anima e Corpo, Khan esplorerà in che modo la danza può trascendere il corpo, rispondendo in questo modo alla domanda “Perché balliamo?”.
Andremo a Taiwan per incontrare uno dei coreografi più importanti dell’Asia, Lin Hwai-Min. Traendo esperienza sia dalla danza della sua terra che dalle filosofie orientali, Lin crea coreografie che sono meditazione pura.

Raggiungere elevati stati di coscienza attraverso il movimento è anche la base del flamenco. A Siviglia, la premiata ballerina Eva Yerbabuena batterà i suoi tacchi al ritmo della danza argentina più famosa.
A San Francisco, Alonzo King è considerato il poeta mistico della danza. Il suo lavoro è una riflessione sull’uomo e sugli elementi della natura. Saremo testimoni dell’eterna bellezza delle sue coreografie davanti alla baia di San Francisco.
Poco lontano, a Oakland, la compagnia di danza Bandaloop scalerà vette non solo spirituali ma anche fisiche, trasformando le pareti di un grattacielo nel suo palcoscenico.

Raggiungere stati alterati di coscienza può accadere anche grazie a momenti cupi. Il danzatore di Butoh nasce dalle ceneri delle bombe di Hiroshima e Nagasaki. In mezzo alla frenesia della Tokyo del giorno d’oggi, esploreremo i mondi contrastanti e la filosofia di due artisti di Butoh leggendari: Yoshito Ohno e Akaji Maro.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #Whydowedance.


TAG >