Un giorno con Freddie Mercury

14 Dicembre 2018


Frontman indimenticabile dei Queen, Freddie Mercury, scomparso nel 1991, continua a restare un punto di riferimento nel panorama musicale di oggi e nei cuori di milioni di fan. Lo dimostrano l’eccezionale successo al botteghino della pellicola Bohemian Rhapsody e l’annunciato nuovo tour della band.

Domenica 16 dicembre Sky Arte renderà omaggio alla band e al suo cantante dedicando a quest’ultimo il Freddie Mercury Day, un’intera giornata in memoria dell’istrionico musicista. Alle prime luci dell’alba, Queen Live at the Rainbow ci farà immergere nelle atmosfere del concerto registrato al leggendario Rainbow Theatre di Londra nel 1974, quando il gruppo capitanato da Mercury segnò il tutto esaurito per tre serate consecutive. Il Freddie Mercury Tribute ci riporterà in tempi più recenti: a un anno dalla scomparsa del loro frontman, gli altri membri della band e molti artisti altrettanto leggendari, dai Metallica a David Bowie, si riunirono per un ultimo tributo a un artista dalle doti canore e performative tuttora insuperate.

A seguire, riflettori puntati su Queen ‒ Rock Montreal live, il concerto tenuto dalla band di Mercury nella città canadese il 24 novembre 1981, mentre Queen – A night at the opera indagherà i retroscena del famoso album e di alcuni dei più celebri brani della band, a cominciare da Bohemian Rhapsody. Ci ritroveremo poi in prima fila per il memorabile Queen Live at Wembley, insieme a circa mezzo milione di fan che accompagnarono l’esibizione di Mercury e compagni. L’episodio di Rock Legends intitolato ai Queen evocherà la storia della band attraverso interviste, riprese di concerti e videoclip.

La prima serata trascorrerà in compagnia di Freddie Mercury ‒ The Great Pretender. Diretto e prodotto da Rhys Thomas, esperto conoscitore dei Queen, il documentario attinge dall’archivio privato della band, recuperando filmati risalenti al 1976, rare interviste con Freddie, concerti, scatti e materiali legati ai progetti solisti del cantante. Il tutto con la collaborazione di Brian May, Roger Taylor e del manager Jim Beach. Il ritratto che emerge dalla pellicola restituisce un’immagine di Mercury complementare rispetto all’istrionico frontman dei Queen, regalando agli spettatori un colpo d’occhio sulle aspirazioni soliste di un cantante senza eguali.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #FreddieMercuryDay.