Antoon van Dyck, pittore di corte

18 Febbraio 2019


È Antoon van Dyck il protagonista assoluto del documentario in onda lunedì 18 febbraio su Sky Arte. Un focus sulla mostra a lui intitolata dai Musei Reali di Torino attraverso una serie di capolavori che mettono in luce il rivoluzionario contributo del pittore di Anversa al filone della ritrattistica. Capace di tradurre in colore e dettagli i volti delle classi dominanti sullo sfondo del Seicento, van Dyck fu richiestissimo nelle più nobili corti d’Europa, dalle Fiandre all’Italia all’Inghilterra.

La mostra Van Dyck. Pittore di corte, allestita nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda di Torino fino al 17 marzo, riunisce anche le opere dell’artista presenti nella raccolta permanente dell’istituzione piemontese, approfondendo alcuni aspetti chiave della poetica di van Dyck, il suo stile sublime, il suo amore per la pittura veneta, la sua amicizia con Carlo I re d’Inghilterra e la sua collaborazione, a distanza, con Gian Lorenzo Bernini, altro grande interprete del cosiddetto “ritratto parlante”. Appartiene a Lella Costa la voce narrante di questo nuovo episodio della saga Exhibition.