Ricordando Fabrizio De André

17 Febbraio 2020


Martedì 18 febbraio Sky Arte dedica una puntata speciale del format 33 Giri Italian Masters a Fabrizio De André nel giorno dell’ottantesimo anniversario della sua nascita. L’episodio è dedicato all’album che la stessa Dori Ghezzi definisce come uno dei dischi più amati dai fan del cantautore genovese, pur essendo tra i più recenti, Le nuvole.

Nel corso dell’episodio, il discografico e curatore del programma Stefano Senardi contestualizza con passione e definisce gli elementi che caratterizzano l’opera. Al mixer Maurizio Camagna, il fonico che registrò quelle canzoni e che resterà a fianco di De André anche nel suo disco successivo, e il co-autore, produttore e musicista Mauro Pagani si tuffano nell’ascolto del multitraccia originale, apprezzando e riscoprendo i dettagli degli arrangiamenti e delle parti strumentali delle canzoni dell’album e, grazie agli ascolti in solo, scompongono e analizzano le linee melodiche, le scelte, le idee alla base di Don Raffaè, Ottocento, Mègu Megùn, Monti di Mola.

Il tastierista arrangiatore Rocco Tanica, seduto alla tastiera, racconta di quei giorni in cui, appena ventenne, si trovò a lavorare a questo grande progetto, descrivendo l’apporto dato nelle parti orchestrali e in alcune linee melodiche e accennando alcune delle sue intuizioni principali nelle canzoni Don Raffaè, Ottocento, Le nuvole. Il chitarrista Michele Ascolese mostra, armato di chitarra, le peculiarità del riff di Don Raffaè e La domenica delle salme.

Sarà proprio La domenica delle salme a concludere l’episodio, commentata dal regista del videoclip abbinato alla canzone più intensa dell’album, il premio Oscar Gabriele Salvatores.
Non mancheranno i live, in compagnia dei musicisti che incisero i brani in questione, fra cui Walter Calloni, Rocco Tanica, Paolo Costa, Mario Arcari, Mauro Pagani. Nel finale Michele Ascolese e Diodato reinterpretano La Nova Gelosia.