Il ritmo metropolitano della musica classica

1 Febbraio 2016


Vera e propria giungla metropolitana, New York è una delle città più frenetiche al mondo e per tenere testa ai suoi ritmi è necessario fare appello a tutte le proprie capacità. Lo sanno bene anche gli orchestrali della Filarmonica, protagonisti della fortunata serie televisiva Mozart In The Jungle – prodotta da Amazon e rivelazione ai Golden Globe 2016, con ben due statuette vinte.

La serata di domani su Sky Arte HD condurrà gli spettatori al centro degli intrighi e delle appassionanti vicende racchiusi nella prima stagione della fiction a puntate. Durante il settimo e l’ottavo episodio della serie non mancheranno i consueti colpi di scena, immancabili protagonisti nello spregiudicato dietro le quinte della New York Philharmonic Orchestra. A farci da guida, ancora una volta, sarà Hailey, la giovane aspirante oboista determinata a entrare nella celebre orchestra.

Riflettori puntati sul vulcanico Rodrigo – alias Gael Garcia Bernal – enfant prodige della musica classica e nuovo direttore della Filarmonica, che, sfidato a suonare il violino durante una serata di gala, regalerà al suo pubblico una performance indimenticabile. Ma le sorprese non finiranno qui. Contrario all’esibizione del leggendario pianista Winslow Elliott durante il concerto inaugurale della stagione, l’impulsivo Rodrigo scatenerà un durissimo confronto dagli effetti inaspettati.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #MozartInTheJungle.