Quando Wes Anderson incontra Fellini

17 Gennaio 2020

Fantastic Mr Fellini

Il 20 gennaio 1920 nasceva a Rimini il grande Federico Fellini. A un secolo di distanza Sky Arte rende omaggio al regista, sceneggiatore e fumettista che ha segnato la storia del cinema italiano con un ritratto da un punto di vista inedito, quello del regista americano Wes Anderson. Ritratto reso ancora più prezioso dal fatto che questa è la prima, dettagliata intervista rilasciata da Anderson al di fuori della promozione dei suoi film.

Incalzato da Francesco Zippel, documentarista e suo collaboratore in Castello Cavalcanti e The Grand Budapest Hotel, in Fantastic Mr Fellini ‒ una produzione Sky Arte, prodotta da Federica Paniccia e Francesco Zippel per Quoiat Films, inclusa nella 31esima edizione del Trieste Film Festival, inaugurato oggi ‒, Anderson ha ripercorso alcuni temi a lui cari e, al tempo stesso, vicini alla poetica del grande regista. Pensieri e ricordi del maestro romagnolo, narrati dalla voce di Stefano Accorsi e accompagnati dalla colonna sonora originale composta da Rodrigo D’Erasmo, aiutano Anderson a lasciare fluire le sue riflessioni e a incrociarle con la sua esperienza artistica.

Nonostante appartengano a periodi storici e cinematografici lontani, Anderson e Fellini condividono il medesimo approccio alla settima arte, in cui a spiccare sono il colore, i dettagli e i volti. Questo omaggio d’autore al regista riminese è articolato in una serie di capitoli che rappresentano un ideale alfabeto felliniano “condiviso” e che permettono a Fellini e a Anderson di “dialogare” intorno ad argomenti capaci di evocare le loro somiglianze.