Joe Cocker, fra musica e tormento

21 Maggio 2019


Vita turbolenta e talento innato sono i due poli fra i quali oscillava l’esistenza di Joe Cocker, protagonista del documentario Mad Dog with Soul in onda su Sky Arte mercoledì 22 maggio.

Cantante dall’animo soul e blues, il compianto Joe Cocker raggiunse la consacrazione internazionale nel 1969, a Woodstock, con la sua leggendaria esecuzione del brano dei Beatles A Little Help from My Friends. Il tour successivo attraverso l’America, datato 1970 e intitolato Mad Dogs and Englishmen, è ora visto come una pietra miliare nella storia del rock. Ma quando la celebrità di Cocker aumentò, la pressione si fece sentire e, negli Anni Settanta, i suoi tormenti interiori arrivarono quasi a ucciderlo.

Il film documenta la vittoria di Joe contro alcol e droghe per ricostruire la propria reputazione – Billy Joel lo definì “uno dei più grandi vocalist di tutti i tempi”. La pellicola mescola le parole di Joe a rari estratti e materiale d’archivio raccolti grazie alla famiglia, agli amici e ai cantautori e musicisti con cui Cocker collaborò.