La domenica suona italiano

20 Maggio 2016


Paese creativo per eccellenza, l’Italia continua a fare da sfondo al successo di numerosi artisti del suono, entrati di diritto nella storia musicale nostrana. Proprio a loro sarà dedicata la programmazione di domenica 22 maggio, all’insegna dell’Italian Sound.

La sveglia suonerà prestissimo sulle note de Le Luci della Centrale Elettrica, pseudonimo del talentuoso Vasco Brondi, cantante dalla voce inimitabile e dalla poetica profonda, capace di dare voce al senso di smarrimento che colpisce le nuove generazioni, usando come linguaggio di riferimento quello della grande tradizione della canzone d’autore italiana.

A seguire incontreremo un trio di voci straordinarie, che hanno regalato al sound italiano una nuova gamma di sfumature. Gazzè – Fabi – Silvestri, famosi come solisti, hanno saputo conquistare il pubblico anche attraverso una collaborazione davvero azzeccata.

Una voce femminile sarà invece protagonista dell’episodio di Bonus Track, la serie dedicata alle passioni di cantanti e musicisti. Carmen Consoli racconterà il suo amore per la creazione delle bambole in marzapane, la pasta di mandorle della tradizione pasticcera siciliana.

Sarà poi il turno di un’altra grande voce femminile, musa per i più grandi chansonnier del nostro Paese. Fiorella Mannoia ci incanterà con una voce inconfondibile, cui va riconosciuto il merito di aver reso immortali brani di struggente bellezza.

La saga umana e artistica di uno dei fondatori del punk italiano costituirà il fulcro di Fedele alla Linea – Giovanni Lindo Ferretti, il documentario dedicato al cantante e paroliere dei CCCP e dei CSI, la cui carriera ha avuto origine dall’incontro a Berlino con Massimo Zamboni, cofondatore insieme a Lindo Ferretti del gruppo punk filosovietico che rivoluzionerà la scena musicale italiana.

Un musicista d’eccezione ci guiderà poi alla scoperta di una regione vivace e frizzante. Joe on the road – Emilia Romagna vedrà Joe Bastianich e il fidato amico Mike avventurarsi nella terra del liscio, in compagnia di gruppi storici come l’Orchestra Casadei e musicisti più attuali come Cesare Cremonini e Vasco Brondi.

E come si può parlare di cantautori senza menzionarne uno tra i più straordinari? Il film Senza Lucio, diretto da Mario Sesti, ripercorre vita e carriera dell’indimenticato Lucio Dalla attraverso le parole del compagno, Marco Alemanno, rimasto accanto a lui durante gli ultimi dieci anni della sua esistenza.

Un netto cambio di genere ci porterà al cospetto di Elio e le Storie Tese – Non tutti i Mal vengono per nuocere, il surreale film-documentario a episodi che ci catapulterà in un universo parallelo, creato dalla fantasia di Elio e compagni, dove gli EelST sono diventati addirittura più famosi dei Beatles. Tutto questo per merito del loro scopritore Mal, “produttore occulto” dei primi grandi successi, tra cui Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu del 1989.

Francesco Guccini – Anfiteatro Live ci farà poi rivivere l’emozionante esibizione del cantante nella meravigliosa cornice dell’Anfiteatro Romano di Cagliari, il 4 settembre 2004. Diciassette canzoni interpretate dallo stile inconfondibile di Guccini, in una compilation che ripercorre i suoi più grandi successi.

Napoli farà da cornice alla storia di un altro indimenticato cantautore, Pino Daniele. Voce e anima blues di una città complessa e poetica, il musicista ha saputo raccontare il capoluogo partenopeo con un’energia irresistibile, che ha saputo rendere giustizia a una città altrettanto coinvolgente.

La puntata di Ritratti con protagonista Gianna Nannini vedrà la vulcanica cantante senese impegnata in un amarcord che va dagli esordi fino ai suoi ultimi incredibili successi.

Un nuovo episodio di Bonus Track ci permetteranno di conoscere le grandi passioni di un’altra voce al femminile della musica nostrana: Patty Pravo, che svelerà la sua passione per la pittura e la moda.

Incontreremo poi il più scatenato, appassionato, roboante e colorato gruppo folk italiano in attività: la leggendaria Bandabardò. Gioiosi, positivi, trascinanti nella loro musica frizzante e festaiola, ma al tempo stesso rigorosi e integerrimi nelle tematiche trattate. I loro testi si caricano di impegno civico dall’alta valenza sociale, giocando però su una innata e travolgente ironia. Ingrediente fondamentale per una parabola musicale di assoluto successo.

Sarà poi Francesco De Gregori a raccontarsi nella puntata di Ritratti intitolata a lui. Un intenso viaggio tra le pieghe di una carriera emozionante, che ha fatto di lui uno dei maestri della musica italiana.

Un lungometraggio coinvolgente introdurrà un altro grande interprete. Diretto da Michele Truglio, Jovanotti – Gli Immortali nasce dalla volontà di Lorenzo di raccontare per immagini la grande emozione collettiva di un concerto, dando una voce e un volto all’indiscusso co-protagonista di qualsiasi esibizione musicale: il pubblico.

Un altro cambio di genere ci riporterà allo scorso 26 gennaio, quando Battiato si è esibito Live @ HangarBicocca per festeggiare il terzo anno di attività di Sky Arte HD. Per oltre un’ora, l’artista ha tenuto viva l’attenzione del fortunato pubblico presente, regalando alla platea una scaletta di tutto rispetto. Da L’ombra della luce a Stati di gioia, da La Cura a I treni di Tozeur, il cantante ha rispolverato i grandi classici del suo repertorio, accompagnato dall’Ensemble Symphony Orchestra.

Il quinto episodio di Ogni Volta Vasco ci catapulterà nell’immaginario della grande star della musica italiana, protagonista di un video-diario a puntate incentrato sul rock.

Non poteva mancare all’appello Luciano Ligabue, che nel secondo episodio di Ligastory – Buon compleanno Elvis ci racconterà le origini di un album memorabile, destinato a vendere un milione e mezzo di copie. Avremo così modo di ascoltare i nastri originali a 48 tracce di Buon Compleanno Elvis, riaperti in studio per l’occasione.

Gli anni Settanta faranno da sfondo a Prog Revolution, il documentario che ripercorrerà, in un eccezionale racconto per immagini, la storia di un epoca in cui sembrava che la musica riuscisse nell’impresa di rendere tutto possibile, grazie all’apporto di Mauro Pagani, Paolo Tòfani, Eugenio Finardi, i membri della PFM e tanti altri autorevoli narratori che ci racconteranno il rock progressivo italiano.

A seguire, Radici, il film di Carlo Luglio, ci accompagnerà in un viaggio musicale nella memoria di una Napoli sotterranea – fatta di luoghi mitologici e antichi, come l’antro della Sibilla Cumana e il Tempio di Mercurio – ma anche di una Napoli “in superficie”, punteggiata di monumenti e quartieri intensamente vivi. Il tutto in compagnia di importanti artisti della musica partenopea.

Musica e cinema si incontreranno in La faccia della Terra, il film diretto nel 2009 da Gianfranco Firriolo, che ha dato vita a un vero e proprio ritratto di Vinicio Capossela e delle sue inesauribili fonti di ispirazione. Il risultato è un viaggio fisico e interiore lungo le storie che fanno da contraltare alla scrittura e alla lavorazione dell’album Da solo.

In Concerto con Enzo terrà vivo il ricordo del leggendario Enzo Jannacci grazie alla voce del figlio Paolo, in una esibizione che evocherà lo stile e i brani del cantautore scomparso nel 2013.

Un altro grande cantautore recentemente scomparso chiuderà la lunga giornata all’insegna della musica italiana. Gianmaria Testa in concerto ci farà ascoltare la voce del musicista piemontese, entrato nella storia per i suoi successi.

Commentate sui social network la speciale giornata utilizzando l’hashtag #ItalianSound.