In viaggio nella fantascienza con James Cameron

21 Febbraio 2020


È un vero e proprio viaggio nella fantascienza quello proposto dalla serie in onda su Sky Arte domenica 23 febbraio. Ad accompagnarci sarà James Cameron, regista fra i più acclamati di sempre, autore di pellicole entrate negli annali del cinema come TerminatorAliensTitanic e Avatar. Insieme a lui esploreremo le origini del genere fantascientifico, grazie a una serie di interviste con alcuni protagonisti di un filone particolarmente acclamato, da Steven Spielberg a George Lucas, da Ridley Scott a Christopher Nolan.

Durante la prima puntata ‒ Robot Invasion: da Terminator a Wall-E ‒ lo sguardo sarà puntato sul mondo dei robot, degli androidi e dei cyborg, “personaggi” ricorrenti nelle pellicole fantascientifiche, insieme alle dinamiche e alle evoluzioni dell’Intelligenza Artificiale. Basti pensare a film ormai leggendari come Metropolis e a lavori più recenti come Terminator e Her per rendersi conto dell’importanza delle “macchine” nell’ambito della settima arte e non solo.

Nel corso de I mostri: da Godzilla al Demogorgone approfondiremo il nesso fra i personaggi mostruosi del grande schermo e le nostre paure più recondite, spaziando da Frankenstein di Mary Shelley a Godzilla e Jurassic Park, mentre ne Il cinema scopre gli alieni a finire sotto i riflettori sarà la fascinazione della settima arte nei confronti degli extraterrestri. Creature misteriose, fonte di paura e curiosità, gli alieni sono diventati un mezzo per parlare di politica, potere e realtà ancora sconosciute, fin dal celeberrimo The War of the Worlds di Orson Welles.

Infine Ritorni al futuro sposterà l’attenzione sui viaggi nel tempo, colonna portante del genere fantascientifico. Dalla Time Machine di H.G. Wells in poi, l’ipotesi di solcare i confini temporali ha affascinato scrittori e registi, che si sono interrogati sulla possibilità, da parte dell’uomo, di cambiare il proprio destino.