Dietro le quinte di una brillante carriera

23 Maggio 2016


È una serata interamente dedicata al talento del regista danese Nicolas Winding Refn quella in onda stasera su Sky Arte HD e in contemporanea anche su Sky Cinema Cult. Attraverso la viva voce dell’artista e la proiezione del celebre documentario intitolatogli dalla moglie, conosceremo da vicino non solo un grande maestro della regia ma anche un uomo e un padre alle prese con la carriera e la vita privata.

Vincitore del premio per la Miglior regia al Festival di Cannes 2011 con il film Drive, Nicolas Winding Refn, in compagnia della moglie Liv Corfixen, chiarirà alcune tappe essenziali del suo percorso registico durante l’intervista con Francesco Castelnuovo. Il contesto è il Maxxi di Roma, dove lo scorso 9 marzo, nell’ambito del Cityfest, il cineasta ha presentato il documentario My Life Directed by Nicolas Winding Refn, girato proprio dalla sua compagna di vita.

A seguire, la proiezione in prima visione del lungometraggio ci farà immergere nell’universo lavorativo e familiare del giovane Refn, ripreso dalla moglie. Macchina da presa in spalla, la Corfixen ha deciso di documentare la produzione del film diretto dal marito Solo Dio perdona, fino alla premiere sulla Croisette francese, immortalando i sei intensi mesi di lavoro a Bangkok, dove il regista si è trasferito insieme alla moglie e alle due figlie.

Il documentario della Corfixen rivela che non è un compito facile dirigere una grande produzione internazionale continuando a occuparsi della propria famiglia, degli attori e degli ospiti in visita da Hollywood. Il film, inoltre, farà conoscere al pubblico anche alcuni preziosi dettagli dell’esistenza di Refn, come la bella amicizia con Ryan Gosling e la conoscenza con il regista Alejandro Jodorowsky, che decide di leggere i tarocchi ai due coniugi. Un emozionante colpo d’occhio sulla complessità e sulla bellezza di una fulgida carriera.