I grandi classici dell’hard rock

23 Dicembre 2015


Gli amanti delle note taglienti e delle chitarre graffianti sono chiamati a esprimere il loro voto: a chi assegnereste il trono dell’hard rock, ai Deep Purple o ai Led Zeppelin? Giovedì 24 dicembre, a partire dalla prima serata, potremo dichiarare ufficialmente aperta la sfida tra le due band, con un palinsesto equamente diviso tra questi gruppi che hanno così a lungo influenzato la storia della musica rock.

Si comincia – in rigoroso ordine alfabetico! – dai Deep Purple, protagonisti dell’eccezionale live in Verona tenutosi nel 2011. Per una location così suggestiva, non si poteva che organizzare le cose in grande stile: ecco che la formazione rock viene accompagnata in scena da un’intera orchestra sinfonica, per reinterpretare con un arrangiamento inedito brani che, pur non appartenendo al repertorio della musica classica, sono a loro modo divenuti dei classici della musica.

Dal canto loro, anche i Led Zeppelin non sono da meno, quando si tratta di dare il meglio di sé sul palco e fare di un live un’esperienza semplicemente indimenticabile. Lo sanno bene i fan che, pur di assistere al Celebration Day del 2007, hanno fatto entrare il concerto nel Guinness dei Primati per il maggior numero di richieste al botteghino: venti milioni di aspiranti spettatori, da tutto il mondo, si sono contesi soli 18mila biglietti disponibili.
Il Celebration Day andato in scena nel 2007 alla O2 Arena di Londra è stato uno tra i rarissimi show recenti dei Led Zeppelin, raggiunti alla batteria da Jason Bonham, figlio del compianto John: in scaletta classici indimenticabili, come Whole Lotta Love e l’immancabile Stairway To Heaven.

Commentate sui social network la serata musicale attraverso l’hashtag #HardRockNight.