L’eccentrica genialità di Toulouse-Lautrec

23 Marzo 2016

henri-de-toulouse-lautrec-museo-ara-pacis-roma-mostra

Tornano su Sky Arte HD gli appuntamenti con le Grandi Mostre. La nuova puntata della serie, in onda giovedì 24 marzo, ci guiderà al cospetto di uno degli artisti più eccentrici e geniali di sempre. Pittore, illustratore, ma soprattutto amante di Parigi, Henri de Toulouse-Lautrec ha regalato al mondo della grafica ottocentesca un volto nuovo e decisamente all’avanguardia.

La conduttrice Mia Ceran ci guiderà tra le sale dell’importante rassegna allestita presso il Museo dell’Ara Pacis a Roma. Fino all’8 maggio 2016, Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest offrirà al pubblico un’eccezionale panoramica su oltre 170 capolavori realizzati dall’artista nell’arco della sua breve e fulminante carriera, dal 1891 al 1900.

Curata da Zsuzsa Gonda e Kata Bodor, la mostra riunisce le straordinarie litografie provenienti dalla collezione del museo ungherese. Un prezioso corpus di lavori che comprende manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine – alcune delle quali rappresentano autentiche rarità perché in tirature limitate e corredate della dedica autografa di Toulouse-Lautrec.

Attraverso cinque sezioni, la rassegna metterà in luce lo stretto legame tra l’opera dell’artista e la sua fonte di ispirazione primaria: Parigi. I veri protagonisti delle opere di Toulouse-Lautrec sono infatti gli scorci del quartiere di Montmartre, amatissimo dal pittore, e i suoi caleidoscopici abitanti. Dalle atmosfere sensuali del Moulin Rouge alla vitalità notturna dei caffè, la Ville Lumière di fine Ottocento trova nei manifesti dell’artista uno dei suoi ritratti più fedeli e coinvolgenti.

Commentate sui social network la speciale serata utilizzando l’hashtag #GrandiMostre.