Roma, capitale della fantascienza

23 Novembre 2015


Roma non è soltanto lo scrigno indiscusso delle più incredibili meraviglie artistiche del pianeta. Museo a cielo aperto e culla della cultura antica, la Capitale per eccellenza nasconde anche un lato inquieto e spesso dimenticato, fatto di architetture imbevute di un razionalismo rigoroso e tagliente. In un unico, gigantesco organismo urbano convivono storiche vestigia imperiali e costruzioni refrattarie a qualsiasi definizione come quelle dell’Eur, vicine a un immaginario dove la letteratura fantastica si mescola alla scienza.

Ecco perché la nuova puntata di Booklovers – il format di Sky Arte HD che ogni settimana esplora un diverso genere letterario, calandolo nel contesto di una città affine – ha scelto Roma come punto di riferimento per la fantascienza, declinata in chiave letteraria. Nel corso dell’episodio inedito in onda domani sera, il conduttore Giorgio Porrà ci guiderà sulle tracce di quegli scrittori che hanno immaginato altri mondi per scappare dal proprio – come Jules Verne e H.G. Wells – e di quelli che, al contrario, hanno usato il genere fantascientifico per descrivere la loro epoca, come Philip K. Dick e Ray Bradbury.

Porrà sarà coadiuvato, nell’affascinante indagine, da due ospiti d’eccezione: Valerio Evangelisti – lo scrittore italiano noto in tutto il mondo per il ciclo di romanzi dell’inquisitore Nicolas Eymerich – e Gipi, celebre regista e fumettista, autore di acclamate graphic novel. Quest’ultimo, grande appassionato del filone fantascientifico e di Blade Runner, emblematica pellicola ispirata al Cacciatore di androidi di Philip K. Dick, leggerà in esclusiva per il pubblico di Sky Arte HD un brano tratto dal celebre romanzo del 1968, aprendo le porte del suo personalissimo studio di incisione musicale.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #BookLovers.