Partigiane ieri e oggi

24 aprile 2020

Partigiane 2.0

Il 25 aprile, nel giorno in cui l’Italia celebra la liberazione dal nazifascismo, Sky Arte ricorda le donne che hanno contribuito a scrivere un fondamentale capitolo della nostra storia, mettendo a repentaglio la propria vita per la costruzione di un futuro all’insegna della democrazia.

Il documentario Partigiane 2.0. La libertà ha sempre vent’anni, in onda anche in streaming, sempre il 25 aprile, alle 15:00 e alle 21:00, punta lo sguardo sulle “biciclettiste”, figure chiave durante la Resistenza: donne che, in sella a una bicicletta, portavano armi, messaggi e combattevano come gli uomini, nonostante la memoria storica collettiva le abbia poi condannate all’oblio. La pellicola diretta da Malina De Carlo crea un ponte fra passato e presente, descrivendo le imprese coraggiose delle partigiane attraverso i ricordi di tre protagoniste di allora ‒ Laura Wronowski, Ebe Bavestrelli e Dina Croce ‒ e mettendoli in dialogo con le gesta delle giovani “partigiane 2.0”, Ilaria Laise e Cecilia Gnocchi, immortalate nelle piazze e per le strade milanesi mentre restaurano le lapidi dei partigiani, tra scale, solventi e tinture.

Un racconto corale in cui trovano spazio anche le vicende di Tina Anselmi, staffetta partigiana, di Oriana Fallaci, biciclettista quattordicenne nella Firenze del 1943, e di Genni Weigmann Mutti, artista berlinese e attivista nella Milano della Resistenza.

Il documentario ‒ prodotto da Associazione Chiamale Storie e Sky Arte, nell’ambito del progetto memoMI, realizzato da 3D Produzioni con il contributo di Comune di Milano e Fondazione Pasquinelli ‒ è affiancato dal concorso per l’ideazione di un’installazione artistica dedicata alla memoria delle Donne Partigiane nell’omonima piazza di Milano d’intesa con Comune di Milano, ANPI Provinciale, Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano e Istituto Lombardo di Storia Contemporanea. Il monumento sarà inaugurato al termine della emergenza sanitaria.