Una giornata italiana

24 Giugno 2016


Sarà una giornata interamente all’insegna del Belpaese quella che Sky Arte HD regalerà al suo pubblico sabato 25 giugno. Tra bellezze artistiche, paesaggistiche e qualche incursione in ambito musicale, Un giorno in Italia ci farà apprezzare ancora una volta le meraviglie del territorio nostrano.

Al risveglio ci aspetta l’episodio di Sei in un Paese Meraviglioso dedicato al Veneto. Sullo sfondo della Marca trevigiana, il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella ci guiderà alla scoperta di Asolo, il suo borgo natio, mentre le Ville Palladiane sapranno stupirci con le loro atmosfere rinascimentali.

Il viaggio proseguirà con la puntata di Sette Meraviglie dedicata a uno degli edifici sacri più conosciuti al mondo, la Basilica di San Marco, a Venezia. Ora cattedrale della città lagunare, le sue origini risalgono quasi alla fondazione della città. Sopravvissuta al tempo grazie anche alla sua centralità nella vita cittadina, la Basilica ha sviluppato nei secoli le splendide fattezze che la contraddistinguono oggi, tra fregi, sculture e sfavillanti mosaici.

Procedendo verso ovest, raggiungeremo Padova, ospite della straordinaria Cappella degli Scrovegni, unicum architettonico e pittorico reso eccezionale dall’intervento di Giotto, la cui maestria gli consentì di fondere lo spazio architettonico reale e quello della rappresentazione. L’incredibile Giudizio Universale costituisce un vero e proprio caposaldo della storia dell’arte nostrana, rendendo la Cappella degli Scrovegni un capolavoro impareggiabile.

Spostandoci in Lombardia, sarà poi la volta di un’altra tappa inserita nel prestigioso patrimonio UNESCO, celebrata da Sette Meraviglie – Mantova. Riflettori puntati su Palazzo Te, voluto da Francesco II Gonzaga, capolavoro di ingegneria civile e realizzato su un’area strappata con tenacia alle paludi generate dal fiume Rio. Stupendo saggio architettonico del geniale Giulio Romano, autore anche dei suoi famosi affreschi.

L’episodio di Sei in un Paese Meraviglioso incentrato sulla Lombardia ci condurrà sul Lago di Como dove Alessandro Manzoni ha ambientato una delle più note storie di amore, devozione e integrità morale. Sempre lungo il Lago, ci sposteremo poi fino a raggiungere il capo opposto. Qui ci aspetterà il cantautore Eugenio Finardi che, discendendo da un’antica famiglia lombarda, ci farà da informatissimo cicerone di Villa Carlotta.

Ritornando in ambito di Sette Meraviglie, il tour ci condurrà al Cenacolo leonardesco. Monumentale capolavoro realizzato dal maestro toscano, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Milano, il Cenacolo è stato recentemente interessato da un importante intervento di conservazione e valorizzazione, grazie anche a un innovativo sistema di illuminazione, che rende la visita all’opera di Leonardo un’esperienza davvero emozionante.

Rimarremo in tema di Rinascimento con il docu-dramma Michelangelo – Il cuore e la pietra, che riporterà in vita il tormento e il genio di Michelangelo Buonarroti, l’autore di uno dei capolavori dell’arte italiana: la Cappella Sistina. Guidati dalla voce narrante di Giancarlo Giannini, osserveremo da vicino un maestro senza tempo.

A seguire sarà il turno di un altro grande capolavoro italiano, la cui storia resta un vero e proprio rompicapo per gli storici dell’arte contemporanei, la Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi. Operazione Caravaggio, l’affascinante produzione Sky Arte HD, ripercorrerà le intricate vicende della straordinaria tela di Caravaggio. Rubata a Palermo nel 1969 e mai più ritrovata, l’opera è stata oggetto di un incredibile rifacimento, a opera del team di esperti della Factum Arte di Madrid.

Un deciso salto al Sud e saremo a Pompei. Cosa accadde, precisamente, in quel giorno del 79 d.C.? A rispondere sarà il documentario Pompei – La città sospesa nel tempo, con perizia scientifica. Non aspettatevi la classica lezione di archeologia, quanto piuttosto una vera e propria investigazione condotta sui calchi delle vittime stesse dell’eruzione, sorprese nelle loro attività quotidiane da quella cenere incandescente che ne riporterà fedelmente le forme.

L’emozione sarà di casa anche nell’episodio di Sette Meraviglie nuovamente dedicato a Pompei. Dopo aver approfondito ogni dettaglio della città antica, suggestive riprese aeree ce ne mostreranno una panoramica mozzafiato.

Dalla Campania alla Capitale il passo è breve. Approderemo nel cuore di Roma, in quella Piazza San Pietro che Il colonnato del Bernini abbraccia, nemmeno troppo simbolicamente. Il documentario testimonierà lo straordinario processo di restauro che ha coinvolto le quasi trecento colonne e le centoquaranta statue erette nella piazza più famosa d’Italia. Un’impresa titanica, svelata grazie a immagini di incredibile suggestione.

Una disputa passata alla Storia animerà poi il documentario Bernini e Borromini – i 50 anni che sconvolsero Roma, che racconta la verità su uno tra i rapporti più tormentati e drammatici mai vissuti nella Storia dell’arte.

Un altro simbolo del potere imperiale è al centro dell’approfondimento Domus Aurea. Grazie a immagini mozzafiato, scopriremo i segreti di un luogo unico nel suo genere. Finalmente riportato al suo splendore originario grazie a un lungo e accurato restauro, questo inestimabile tesoro artistico è testimone della ricchezza e della raffinatezza raggiunte dalla civiltà romana.

E come tralasciare uno dei monumenti più iconici della Capitale? L’episodio di Sette Meraviglie dedicato a Roma ci regalerà un imperdibile ritratto dell’acclamatissimo Colosseo. Simbolo eterno della città, l’edificio è stato identificato come tale sin dall’Alto Medioevo: il cronista inglese Beda fu il primo ad annotare come la resistenza dell’anfiteatro alle guerre e alle devastazioni, susseguitesi alla disfatta dell’Impero, rispecchiasse perfettamente lo spirito di reazione dell’intera città.

Musei Vaticani 3D ci consentirà poi di compiere una passeggiata virtuale tra i monumentali corridoi di una delle sedi museali più famose al mondo grazie alle tecnologie tridimensionali. Nel corso di una spettacolare esperienza immersiva, lo sguardo potrà ruotare a trecentosessanta gradi, scoprendo le meraviglie di un luogo di rara magia.

Sarà ancora una volta la tecnologia a mostrarci il capoluogo toscano dall’emozionante punto di vista della terza dimensione durante Firenze e gli Uffizi 3D – Viaggio nel cuore del Rinascimento. Il film si snoda attraverso 150 opere d’arte e 10 location simbolo della Firenze rinascimentale: dalla Cappella Brancacci alla Cupola del Brunelleschi, da Palazzo Vecchio alle Gallerie dell’Accademia, sino agli Uffizi, fulcro del film. A guidarci sarà la voce dell’attore inglese Simon Merrells che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, racconterà la “sua” Firenze, creando appassionanti rimandi tra passato e presente.

Anche le riprese di Sette Meraviglie – Firenze saranno altrettanto spettacolari. Le telecamere si spingeranno fino alla cupola del Brunelleschi, per uno sguardo mai così approfondito e ravvicinato sull’impresa ingegneristica e architettonica più incredibile dell’epoca.

A seguire, quattro puntate della serie Italie Invisibili ci faranno conoscere alcune affascinanti storie legate all’Italia. Partiremo dal Marchesato di Saluzzo, l’antico Stato italiano che un tempo comprendeva alcuni territori francesi e piemontesi al di là e al di qua delle Alpi. Di origini antiche, il Marchesato fu sempre al centro delle manovre espansionistiche attuate dai potenti Stati limitrofi – il Ducato di Savoia e il regno di Francia – che attentavano alla sua autonomia. Sotto il dominio di Ludovico I e II del Vasto, il Marchesato conobbe il periodo di maggiore prosperità, poi destinata al declino con l’annessione da parte della Francia prima e dei Savoia in seguito.

L’episodio dedicato a Il deserto di Accona e le Crete Senesi ci racconterà come siano nate dal mare, milioni di anni fa, le colline bianche, argento e gialle della campagna senese, e come queste abbiano ospitato, nel Medioevo, la formazione di pievi cresciute attorno a chiese affrescate. Conosceremo anche il carattere particolare dei nobili senesi, come Bernardo de’ Tolomei, che alternò costumi giovanili frivoli e lascivi al ravvedimento senile, quando fondò l’eremo di Monte Oliveto Maggiore, affrescato da Luca Signorelli e Antonio Bazzi, detto il Sodoma. Sui passi degli antichi pellegrini della via Francigena, giungeremo a Siena e visiteremo il Pellegrinaio nel complesso museale dell’Ospedale di Santa Maria della Scala. Da lì ammireremo la Cattedrale con la Maestà di Ambrogio Lorenzetti e il Palazzo Pubblico con l’affresco Allegoria ed Effetti del Buono e del Cattivo Governo, che ci riporterà sugli orizzonti del Deserto di Accona.

In un percorso antico che unisce Padova e Venezia, ci sposteremo lungo La Riviera del Brenta alla scoperta delle Ville Venete. Saranno eminenti studiosi e i proprietari delle ville a raccontaci questi luoghi incantevoli. Visiteremo, tra le altre, l’unica villa realizzata da Andrea Palladio sulla Riviera del Brenta, Villa Foscari, detta La Malcontenta, e poi Villa Pisani e il suo labirinto, abbellita dagli affreschi dei paesaggisti Giambattista e Giandomenico Tiepolo.

Infine scopriremo qualcosa in più su Lo Stato dei Presidi e la Maremma. Territorio paludoso, malarico e aspro, poco o per nulla adatto ad essere abitato, che grazie alla costanza e all’ingegno umano diventa fonte di ricchezza, cultura e una sintesi felice che verrà ritratta anche da Giovanni Fattori. Lo esploreremo partendo dalle torri spagnole dello Stato dei Presidi di Monte Argentario, dove Forte Filippo, la Fortezza Spagnola, Forte Stella furono costruiti per proteggere da pirati e nemici francesi.

La prima serata sarà all’insegna di San Pietro e le Basiliche papali di Roma 3D, il viaggio a tre dimensioni fra le meraviglie di un’architettura senza tempo. Realizzata insieme al Centro Televisivo Vaticano, in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD, l’emozionante pellicola propone un viaggio tridimensionale attraverso le quattro Basiliche Papali di Roma e i loro tesori: San Pietro – una delle 25 mete più visitate al mondo – San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura. Il fil rouge narrativo prenderà il via da alcuni brani tratti dalle Passeggiate Romane di Stendhal, interpretati da Adriano Giannini, mentre quattro famosi esperti illustreranno la storia della Basiliche e delle opere custodite tra le loro mura.

A seguire, tre puntate di Sette Meraviglie ci accompagneranno lungo lo Stivale alla scoperta di storie e luoghi indimenticabili. La prima tappa comprenderà Torino e la Venaria Reale, una reggia appartenuta ai Savoia e destinata a distinguersi, per originalità, sfarzo e architetture sorprendenti, dalle omologhe residenze delle altre corti europee.

La seconda destinazione sarà Assisi, che rappresenta una delle mete predilette dal turismo nostrano e internazionale. Dalla metà del Duecento, la collina inferiore della città ospita il luogo di culto ritenuto un vero e proprio capolavoro d’arte gotica, dichiarato dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’Umanità: la Basilica di San Francesco.

Risaliremo poi verso nord e ci tufferemo nel Cinquecento ligure, visitando Genova e i Palazzi dei Rolli, che, proprio a quell’epoca, punteggiavano l’appena edificata Strada Nuova, un modello urbanistico preso ad esempio anche da altre città europee, tra cui Anversa, strettamente legata a Genova. Numerosi palazzi presenti nel nuovo quartiere furono inseriti in registri molto speciali, chiamati “Rolli”, che raggruppavano gli edifici più prestigiosi, tenuti ad accogliere i potenti ospiti della Repubblica durante le loro visite alla città.

Sei in un Paese Meraviglioso ci farà poi spostare in Emilia-Romagna, dove, a partire dall’area di servizio La Pioppa Est, esploreremo la zona del modenese, terra di motori e di antichi sapori. Cominceremo con un itinerario storico-artistico, approfondendo la storia del “libro di pietra” del Duomo di Modena e della torre della Ghirlandina, simbolo della città. Poi ritorneremo un po’ bambini al Museo della Figurina e nell’avveniristico Museo-Casa Enzo Ferrari rievocheremo la vita leggendaria del Drake. Il nostro viaggio si concluderà sulle strane meteore del Parco dei Sassi di Roccamalatina, una vera meraviglia naturale che ci farà vivere una straordinaria avventura.

Una breve incursione nella musica nostrana ci porterà al cospetto di Luciano Pavarotti – L’ultimo tenore ci regalerà un esclusivo ritratto dell’artista modenese che, prossimo al ritiro dalle scene, acconsentì per la prima volta a una troupe televisiva di immortalare la sua vita privata e professionale, fra eccezionali spettacoli e la suggestiva reunion dei Tre Tenori a Bath.

Cambiando genere e contesto, assisteremo a Negrita 9 (Live & Live), il concerto registrato dai Negrita al Mediolanum Forum di Assago il 18 Aprile 2015. In quell’occasione il gruppo toscano ha interpretato i suoi brani più belli da Mama Maè a Rotolando verso Sud, fino alle canzoni di 9, l’ultimo album in studio, regalando ai fan il sound unico di una rock band in continua evoluzione stilistica.

Infine, sarà nuovamente tempo di Sette Meraviglie, con un poker di luoghi eccezionali: Urbino e il suo storico Palazzo Ducale, voluto dalla dinastia dei Montefeltro, I Sassi di Matera, dichiarati Patrimonio dell’Umanità nel 1993, emblema di una città unica, Agrigento, ideale confine tra Grecia e Italia e parco archeologico più esteso al mondo e Siracusa, la Pentapoli, con le sue leggendarie vestigia della civiltà mediterranea.

Commentate sui social network la speciale giornata utilizzando l’hashtag #UnGiornoInItalia.