Tormento e passione, sullo sfondo dell’arte

26 Aprile 2016


Torna l’appuntamento con Artists in Love, la nuova produzione Sky Arts Production Hub, condotta dalla famosa attrice Samantha Morton e dedicata alle storie d’amore più romantiche, controverse e originali nate fra pittori, musicisti, cantanti, ballerini e le loro muse.

L’inedito episodio in onda martedì 26 aprile punterà i riflettori su una delle coppie più passionali del secolo scorso, composta da due pittori d’eccezione, sulla scena di un Messico in preda a epocali cambiamenti. Frida Kahlo e Diego Rivera rappresentano l’emblema di un amore incontrollabile, capace di sfociare nella gioia più pura ma anche nella disperazione più profonda. Artista cardine della rivoluzione messicana, Diego Rivera, già sposato e padre di quattro figli, conobbe la talentuosa Frida nel 1922, dopo che un terribile incidente aveva causato danni irreparabili al fisico della giovane. Da quel momento, le loro vite non furono più le stesse. Il matrimonio si celebrò sette anni dopo, segnando l’avvio di una relazione coniugale attraversata da incredibili emozioni, nel bene e nel male. Alla passione viscerale che li univa si alternò una serie di tradimenti reciproci, le cui conseguenze sfociarono in un divorzio, avvenuto nel 1939, cui fece seguito un nuovo matrimonio, l’anno successivo. Solo la morte di Frida, nel 1954, pose fine a un legame indistruttibile, il cui racconto sarà reso ancora più suggestivo dalle testimonianze di Cristina Kahlo, pronipote di Frida, e Pedro Diego Alvarado, nipote di Diego.

La serata si concluderà in compagnia di una coppia che ha fatto epoca, formata da un leggendario intellettuale e scrittore americano degli anni Cinquanta e da un’attrice passata alla storia per il suo fascino irresistibile. Stiamo parlando di Arthur Miller e Marilyn Monroe, la cui relazione, seppur controversa, è un esempio lampante di quanto l’amore possa superare i limiti delle convenzioni sociali. I due si incontrarono, ai tempi in cui Marilyn stava per conquistare il successo mondiale. Eppure la giovane attrice era ancora la ragazza timida degli esordi, con un tragico passato di violenza. Torturata da un perenne senso di inadeguatezza, che la spinse poi a frequentare l’Actor’s Studio, la fragile Marilyn trovò nel rassicurante e maturo Arthur Miller un antidoto alla propria instabilità. Si sposarono nel 1956, dando il via a un matrimonio inizialmente felice, anche se adombrato dai vani tentativi di dare alla luce un figlio. Con il passare del tempo, Marilyn e Arthur si allontanarono, complici interessi e vite troppo distanti. Focalizzato sul proprio lavoro, lo scrittore non riuscì a far fronte all’incessante bisogno di attenzioni da parte della Monroe e la loro unione si concluse a cinque anni di distanza dal matrimonio, lasciando una scia di grande gioia e grande tormento, come dichiarato dallo stesso Miller.

Commentate sui social network la speciale serata utilizzando l’hashtag #ArtistsInLove.

[Immagine in apertura: Illustrazioni di Chiara Ghigliazza per Sky Arte HD]