Billy Wilder, talento della regia

24 Marzo 2017


È stato uno dei registi più famosi della cinematografia americana. Domenica 26 marzo, a quasi quindici anni dalla sua scomparsa, Sky Arte HD rende omaggio a Billy Wilder con una speciale Night, che ne ripercorre la carriera attraverso le sue pellicole e i protagonisti che le hanno rese celebri.

La serata prenderà il via con Billy Wilder – Nessuno è perfetto, un emozionante approfondimento sull’esistenza del cineasta, travagliata proprio come le trame dei suoi lungometraggi. Il docufilm evocherà le vicende private e professionali di un grande regista, che collaborò con star del calibro di Marilyn Monroe, Ginger Rogers, Kirk Douglas, Audrey Hepburn, Tony Curtis, Jack Lemmon e Henry Fonda.

Proprio Marilyn Monroe sarà protagonista, insieme ad Arthur Miller, dell’episodio di Artists in Love in onda a seguire. I due si incontrarono all’epoca in cui Marilyn stava per conquistare il successo mondiale. Eppure la giovane attrice era ancora la ragazza timida degli esordi, con un tragico passato di violenza. La fragile Marilyn trovò nel rassicurante e maturo Arthur Miller un antidoto alla propria instabilità. Si sposarono nel 1956, dando il via a un matrimonio inizialmente felice, ma poi incrinato da vite e interessi troppo distanti, fino all’epilogo di un’unione nata solo cinque anni prima.

L’episodio di Vite da star manterrà accesi i riflettori su Marilyn Monroe, regalando una panoramica sulla sua intera biografia. Dalle umili origini, segnate da un’infanzia difficile, fino al trionfo tributatole da Hollywood. Un’ascesa verticale, non immune da dolorosi compromessi. Vicende che contribuiscono a delineare il ritratto di una personalità profondamente complessa.

Wilder ebbe il merito di immortalare sul grande schermo una triade davvero azzeccata, composta da Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon, protagonisti del famosissimo A qualcuno piace caldo, datato 1959. L’episodio di Vite da star con protagonista a Tony Curtis approfondirà la storia di un attore versatile, formatosi nell’America degli anni Cinquanta e giunto alla consacrazione proprio grazie al film A qualcuno piace caldo, raggiungendo la definitiva notorietà con le successive interpretazioni al fianco di Kirk Douglas e diretto da Richard Fleischer.

La triade non sarebbe completa senza un altro caposaldo della cinematografia novecentesca, l’indimenticabile Jack Lemmon, cui è intitolato un altro episodio di Vite da star. La sua espressione impareggiabile fu il braccio destro ideale per la comicità di Curtis. Fu però un altro attore a formare con Lemmon la coppia d’oro della recitazione, l’amico e collega Walter Matthau. Il loro sodalizio iniziò grazie a Non per soldi… ma per denaro, la pellicola diretta dallo stesso Wilder nel 1966, e proseguì con altri numerosi lungometraggi che contribuirono a trasformare i due attori in vere e proprie leggende del cinema.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #BillyWilderNight.