Viaggio nel tempo, tra faraoni e dinosauri

25 Novembre 2015


Dall’Egitto all’Inghilterra; dalle radici più antiche della storia dell’uomo a quelle, ancora più profonde, degli esseri viventi tutti: la Notte al Museo di questa settimana, in onda su Sky Arte HD giovedì 26 novembre, promette di scavare nei più fitti misteri che archeologi e paleontologi sono ancora chiamati a chiarire, in un eroico e continuo sforzo di conoscenza.

Se l’impresa vi sembra ardua, ne potrete misurare la vastità durante la visita al Museo Egizio de Il Cairo. A dispetto delle dimensioni piuttosto contenute dell’istituto, che infatti si estende soltanto su due piani, è proprio in Egitto che dall’inizio del Novecento trova posto la più vasta collezione di reperti legati all’antichissima civiltà sviluppatasi lungo il corso del Nilo.

Tra le oltre centomila testimonianze preservate nel Museo, di certo la serie più famosa è il corredo funebre di Tutankhamon, di cui ci è giunta la splendida maschera funeraria. Di molti altri faraoni, alcuni dei quali decisamente più importanti per le sorti dell’Antico Egitto, ci sono giunti addirittura i resti mortali: il leggendario Ramses II, per esempio, riposa tuttora nella celebre “camera delle mummie reali”.
Suona strano, perciò, che proprio un monarca così importante – capace in vita di far erigere fior di monumenti alla sua futura memoria – sia stato sepolto in un sarcofago… in legno. Gli archeologi credevano di trovare Ramses II in una tomba ricolma di gemme e metalli preziosi, invece all’inizio dell’Ottocento l’apertura della sua camera mortuaria rivelò un’amara delusione: oltre al sovrano, non custodiva nulla. Chi ha rubato il tesoro del faraone? L’egittologo Nigel Strudwick pensa di conoscere la risposta…

Anche Londra vanta, tra i suoi tanti monumenti, un vero e proprio scrigno. Il suo valore però non è dato dalla presenza di manufatti e materiali pregiati, ma piuttosto da un’estrema importanza dal punto di vista scientifico: il Natural History Museum, che custodisce miriadi di specie e varietà oggi in via di estinzione o già irrimediabilmente perdute. Ad accompagnarci tra le sale del museo il compianto sir Richard Attenborough – il John Hammond titolare del Jurassic Park di Steven Spielberg – in un mirabolante viaggio nel tempo quando la Terra era ancora abitata dai dinosauri.

Commentate sui social network la serata speciale utilizzando l’hashtag #NotteAlMuseo.