Gauguin e Tahiti

25 Febbraio 2020

Paul Gauguin, Fatata te Miti (By the Sea) 1892

Celebra la passione di Paul Gauguin per le paradisiache atmosfere di Tahiti la pellicola in onda su Sky Arte giovedì 27 febbraio. Diretto da Claudio Poli e prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital, Gauguin a Tahiti ‒ Il paradiso perduto guiderà gli spettatori attraverso i luoghi scelti da Gauguin come patria d’elezione, la splendida Polinesia nella quale l’artista trovò rifugio a partire dal 1891, quando salpò da Marsiglia in direzione Tahiti.

Gauguin si immerse nella natura lussureggiante di Tahiti, trovando in essa un eccezionale soggetto pittorico, che diede nuova linfa a un linguaggio visivo già formatosi nel solco di Pont-Aven e poi acceso da cromie sempre più vivaci negli anni successivi.

Reso ancora più suggestivo dalla colonna sonora originale firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino e dalla partecipazione straordinaria di Adriano Giannini, il film regalerà un itinerario fra i musei americani che custodiscono i suoi più grandi capolavori ‒ New York con il Metropolitan Museum, Chicago con il Chicago Art Institute, Washington con la National Gallery of Art, Boston con il Museum of Fine Arts ‒ e le testimonianze di esperti internazionali del calibro di Mary Morton, curatrice alla National Gallery of Art di Washington; Gloria Groom, curatrice all’Art Institute di Chicago; Judy Sund, docente della New York City University; Belinda Thomson, massima esperta di Gauguin; David Haziot, autore della più aggiornata e accreditata biografia su Gauguin.