In ricordo di Anna Frank

25 gennaio 2016


In occasione dell’imminente Giornata della Memoria – ricorrenza celebrata in tutto il mondo il 27 gennaio per ricordare le vittime della Shoah – Sky Arte HD omaggia una delle figure più emblematiche del Novecento, le cui vicende rappresentano un vero e proprio monito a far sì che la Storia non si ripeta.

Il toccante docu-film Il Diario di Anna Frank – La sorella segreta, in onda in prima visione mercoledì 27 gennaio, durante la Giornata della Memoria, ripercorrerà l’esistenza della sventurata Anna Frank attraverso il racconto – e l’operato – di Eva Schloss, la sua futura sorellastra. Diretto da Edward Cotterill, il lungometraggio farà luce sull’eccezionale rapporto che legò le due giovani, nonostante i tragici eventi storici, dimostrando tutto il valore del ricordo.

Sullo fondo di un’Europa dilaniata dall’ascesa del nazismo, Anna ed Eva si conobbero ad Amsterdam, dove la famiglia di Anna aveva cercato scampo dall’implacabile furia nazista verso il popolo ebraico. Da quel momento in poi, i loro destini sarebbero stati indissolubilmente uniti. Deportate entrambe nei campi di concentramento nazisti, le loro sorti furono però differenti: Anna morì nel campo di Bergen-Belsen prima che questo fosse liberato, nel 1945, mentre Eva riuscì a sopravvivere ad Auschwitz, intraprendendo un lungo viaggio di ritorno ad Amsterdam insieme alla madre Elfriede, ugualmente sopravvissuta.

Qualche mese più tardi, le due donne ricevettero la terribile notizia della morte del fratello e del padre di Eva, scomparsi nei campi di sterminio proprio come Anna e sua madre. Soltanto Otto Frank, il padre di Anna, era sopravvissuto e, una volta tornato ad Amsterdam, trovò in Elfriede un sostegno e una nuova compagna di vita, sposandola nel 1953. Il diario di Anna fu ritrovato nel 1947 ed Eva fu una delle prime persone a leggere le sue parole, seguendone da vicino la pubblicazione. Tuttavia Eva era intenzionata a fare di più per preservare il ricordo dell’amica e sorellastra Anna: oltre a contribuire alla Fondazione creata da Otto in onore della figlia nel 1963, Eva diede vita, nel 1989, all’Anne Frank Trust UK, per continuare a diffondere il messaggio di Anna contro qualsiasi forma di odio e pregiudizio.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #GiornataDellaMemoria.