Il film di Laurie Anderson

26 ottobre 2017


Prende le mosse dall’adorato rat terrier Lolabelle il racconto per immagini firmato da Laurie Anderson e intitolato, emblematicamente, Heart of a Dog. In onda su Sky Arte HD venerdì 27 ottobre, il lungometraggio parte dal ricordo dell’amatissimo cane dell’artista, scomparso nel 2011, per narrare una storia che mescola vita e morte, amore e perdita, sullo sfondo dell’esistenza personale e pubblica della Anderson.

Grazie a un linguaggio visivo ai confini con l’onirico, il film testimonia l’eclettico stile dell’artista, che in questo caso rompe gli schemi del documentario e mischia filmini di famiglia in 8 millimetri e opere d’arte, musica e frammenti di memorie legati ai suoi affetti ‒ dai ricordi d’infanzia agli artisti, scrittori e musicisti che l’hanno ispirata fino al compianto marito Lou Reed.

Primo lungometraggio realizzato dopo Home of the Brave, il concert movie del 1986, Heart of a Dog nasce perlopiù da una serie di riprese compiute con piccole videocamere digitali, cui si aggiunge la sequenza di animazione che rappresenta il capitolo iniziale del film e che è firmata dall’artista stessa.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close