Mauro Balletti, il fotografo di Mina

28 Dicembre 2016


È un caposaldo della musica italiana, grazie a una voce senza pari. Eppure, dopo un successo straordinario, ha scelto di sottrarsi agli occhi del grande pubblico, senza tuttavia interrompere la sua eccezionale carriera di cantante. Lei è la co-protagonista di Tra le immagini di Mina – L’arte di Mauro Balletti, l’approfondimento in onda mercoledì 28 dicembre e intitolato alla storia dell’uomo che è riuscito a creare alcuni dei ritratti più iconici dell’artista.

Il documentario narrerà l’evoluzione di un sodalizio umano e professionale nato agli inizi degli anni Settanta e descritto per la prima volta dalla viva voce dello stesso fotografo. Neppure ventenne, e animato da una grande passione per la pittura e per la fotografia, Balletti incontrò la sua musa, che lo scelse per una serie di scatti durante un carosello.

Da quel momento in poi presero forma innumerevoli ritratti, tra copertine e servizi fotografici. Davanti all’obiettivo di Balletti Mina ha la barba, diventa un culturista, impersona Leonardo da Vinci ma anche Monna Lisa, duplicandosi senza sosta. Con il tempo, la scelta dell’artista di non mostrarsi in pubblico modificò il percorso iconografico intrapreso da Balletti, capace di colmare l’assenza fisica di Mina continuando a dare un volto alla sua voce, tra pittura e fotografia.